Quello che aveva fatto a questi gattini ha sconvolto la città

Questo è, senza ombra di dubbio, uno dei casi più orribili di crudeltà verso gli animali… Siamo ad Alicante, in Spagna, dove circa un anno fa è successa una cosa terribile: un uomo ha gettato acido su 6 gattini appena nati che una gatta stava allattando all’interno di una scatola di cartone. L’uomo è il proprietario di un noto ristorante della zona ed è stato subito denunciato per maltrattamenti sugli animali. È stata chiamata la polizia che l’ha arrestato.

La vicenda ha scosso l’opinione pubblica che si è scandalizzata e all’uomo sono arrivate numerose minacce. I gattini e la loro mamma sono stati soccorsi e portati in una clinica veterinaria per essere medicati. Uno di loro era molto grave ed è morto poco dopo mentre un altro ha subito dei gravi danni agli occhi e al sistema digestivo. Alla fine 5 gattini si sono salvati e i volontari sono riusciti a trovare una famiglia per ognuno di loro.

Il proprietario del ristorante si è giustificato dicendo che aveva gettato quel liquido per scacciare la gatta ma che pensava fosse acqua. Alle sue spiegazioni, però, non hanno creduto in molti, anche perché l’uomo non era proprio un amante degli animali. La gente del posto, però, non ha dimenticato e non gli ha perdonato il gesto. In seguito a questo episodio il numero di clienti è diminuito considerevolmente.

A distanza di un anno è arrivato anche il processo. L’accusa ha chiesto per lui una condanna di 21 mesi di detenzione, come stabilito dalla legge per il reato di maltrattamenti sugli animali. È stato dimostrato con prove schiaccianti che l’uomo sapeva cosa conteneva quella bottiglia.

Ma, secondo noi, 21 mesi di carcere non sono abbastanza. Una persona che ha fatto questo a dei gattini appena nati, che non gli hanno fatto nulla… non esiterà a fare del male ad altri esseri umani e animali.

L’uomo non sembra affatto pentito anche se ha provato a giustificarsi. Le persone così devono essere punite in modo esemplare altrimenti le cose non cambieranno mai.