Robin: cucciolo salvato dall’eutanasia ora regala abbracci

Ha passato tanto tempo in strada, così tanto che il suo pelo aveva perso colore e la sua pelle era coperta di infezioni. Combatteva, ogni giorno, per un pezzetto di pane, per qualche sorso d’acqua e per il suo territorio. Ma questo non era abbastanza, la vita ha deciso che meritava di peggio. Una sera, un’automobile lo ha visto all’ultimo momento, non ha fatto in tempo a frenare e lo ha preso in pieno. Fortunatamente l’uomo si è fermato e ha chiamato i soccorsi. Le condizioni del cucciolo inizialmente preoccupavano e le speranze erano ben poche.

Ma alla fine ce l’ha fatta, anche se si è portato dietro dei segno permanenti. Da allora, Robin, questo è il nome che gli hanno dato, è un cane zoppicante. Ma si è ritrovato nuovamente a vivere per strada. Quell’uomo lo ha curato ma poi, lo ha riportato esattamente nel punto in cui lo aveva investito. Ha continuato a vivere così, senza sapere se sarebbe arrivato a domani, finché non è stato raccolto dai volontari della “Vet Ranch”, un’accogliente rifugio per animali.

Il suo aspetto malaticcio, la sua zampetta più corta, non convincevano i veterinari che subito hanno pensato a l’eutanasia per lui. Dovete sapere che nella maggior parte dei rifugi negli Stati Uniti, ha un numero limitato di posti e i cani più malati, quelli che nessuno adotterebbe, vengono spenti per sempre, per fare posto ai cuccioli più sani.

I medici hanno quindi messo una scadenza, se Robin non sarebbe stato adottato entro 40 giorni, sarebbe stato accompagnato lungo la strada della morte. Per fortuna, tra tutti, c’erano alcuni volontari con un cuore, loro non ci stavano, non poteva essere quello il futuro di Robin. Erano innamorati di quel cucciolo, della sua dolcezza. Era solo un po’ diverso e zoppicante. Da quel giorno hanno cominciato a prendersi cura di lui. E proprio mentre lo esaminavano, Robin si è chinato verso una di loro e l’ ha stretta in un lunghissimo abbraccio!

Inutile dire che Robin è un cane speciale, affettuoso e dolce. Per fortuna, prima di sopprimerlo, queste favolose persone hanno deciso di giocarsi un ultima carta, proprio grazie a quell’abbraccio.

Ed oggi eccolo qua, Robin è stato adottato! E continua ad abbracciare chi ama… vi abbiamo raccontato questa storia per mostrarvi che c’è sempre una speranza e che, alla fine, il bene vince sempre sul male. Condividete l’abbraccio di Robin, è per tutti noi che amiamo gli animali!