Si scatta una foto con il suo cavallo ma poi qualcuno nota l’inquietante dettaglio

Oggi la gente pubblica sui social network ogni minuto della propria vita, a volte dimentica perfino cosa si dovrebbe e cosa non si dovrebbe pubblicare. Non ci sono più i valori, il pudore ne la vergogna. Questa volta, però, Facebook si è rivelato davvero utile e ha permesso alla autorità di incastrare una ragazza di 22 anni.

La giovane ha pubblicato una bellissima foto (o almeno è quello che sembrava) del suo cavallo Thor, mentre lo stava cavalcando, dichiarandosi un’amante dell’equitazione. Tantissimi amanti degli animali si sono complimentati con lei ma poi, curiosi, quando hanno visitato il suo profilo, hanno fatto una scoperta sconvolgente. Questa è la foto che la ragazza ha pubblicato.

Mentre queste le altre foto presenti sul suo profilo:

Come avrete notato, nella prima foto ha pensato di coprire il cavallo per ingannare i giudici e gli organizzatori nella gara, costringendo l’animale a partecipare in quelle condizioni, causandogli, quindi, ancora più dolore. Per fortuna, qualcuno di buon cuore, ha deciso di avvertire tutte le associazioni per la salvaguardia degli animali.

La RSPCA ( Società Reale per la Crudeltà agli Animali ), è subito intervenuta e ha indagato sulla questione. I volontari si sono recati da Thor e non sono riusciti a credere ai loro occhi, quelle foto erano reali. Il povero animale era malnutrito, maltrattato, abusato, triste, depresso…

Lo hanno portato immediatamente dal veterinario per farlo sottoporre alle cure necessarie. Poi hanno avvertito le autorità, pretendendo una punizione per la giovane. Alla fine, il guidice ha accusato la ragazza di maltrattamento e abusi verso gli animali e l’ha condannata a 160 ore di servizio alla comunità, una multa di circa 4000 SEK e il divieto di avere altri cavalli per 10 anni.

Thor oggi sta bene, si è ripreso, si è rimesso in forze ed è diventato un altro cavallo. Guardate com’è bello:

Finalmente può correre libero e felice, per sempre!

di Lisa