Un abbraccio, l’ultimo, va bene anche da uno sconosciuto!

Forse investito, forse malmenato, ma sicuramente ignorato da tutti! Il cane aveva un enorme ferita in testa molto infetta. Wilson, grande uomo dal cuore d’oro, questa volta era in difficoltà, non sapeva se l’animale ce l’avrebbe fatta… ma questo non gli ha impedito di stargli vicino, almeno l’avrebbe abbraacciato e accompagnato sul ponte dell’arcobaleno, un ultimo gesto d’amore, invece qualcosa…

Nessun essere innocente merita di morire solo e abbandonato, anche se non c’era nulla da fare, volevo che sentisse che non era solo…” ha detto l’uomo.

Wilson di scatto, si è tolto la maglietta e l’ha adagiata sulla ferita del cane per cercare di fermare il flusso del sangue. Di seguito ha preso l’animale tra le braccia e lo ha condotto fino a casa sua dove si è limitato a disinfettare le ferite in attesa che arrivasse il veterinario.

Siccome non era comunque morto, Wilson l’ha portato a casa. La situazione era critica, il rischio di setticemia aumentava man mano che passava il tempo… Ha suturato le ferite in testa, le peggiori almeno, quelle dietro le orecchie erano molto esposte…è stato allora che l’uomo ha deciso di trasportare il cucciolo in clinica.

Era rischioso il viaggio ma l’alternativa…era peggio

Piano piano e, diciamo a verità, contro ogni pronostico, il cagnolino ha cominciato a stare meglio, e sapete qual era a cosa più importante? Iniziava a fidarsi di Wilson!!

L’uomo dal cuore grande ha continuato a far visita al cagnolino giornalmente, cercando di restituirgli l’affetto e dimostrandogli che a qualcuno importava davvero di lui.

Fortunatamente oggi il cucciolo sta bene, si è ripreso ed è davvero in ottima forma! Wilson ha deciso di tenerlo con sé, sembrava la scelta più ovvia da fare! Ora il pelosetto non dovrà più soffrire la paura della strada e dell’abbandono, adesso ha una vita nuova!! Grande uomo, ormai sono molti i cani che salvi, speriamo che un giorno tu venga ripagato di tutto questo bene!

di Redazione 2