Skimble, vittima dell’indifferenza umana, riceve una seconda possibilità!

Rimanere indifferenti davanti alla sofferenza altrui equivale quasi a cagionarla. Skimble è stato un randagio per anni. Ha vagato per le strade di Los Angeles in cerca di aiuto. Ma nessuno si fermava a porgergli una mano, anzi si allontanavano per il suo aspetto. Una grandissima e gravissima infezione fungina aveva colpito il suo muso, deformandolo completamente.

a

Tutto è cambiato quando un buon samaritano ha aperto il suo cuore. Lo ha preso tra le sue braccia e lo ha portato dal veterinario. Il medico ha immediatamente diagnosticato la malattia. Ma le cure erano lunghe e costose. Occorreva una terapia intensiva. Così l’uomo ha fatto una ricerca su internet e si è rivolto al Santuario di Milo.

a1

“Quando l’ho visto ho subito pensato di non essermi mai occupata di un caso del genere.” racconta Michelle, volontaria del rifugio.

a2

“Gli abbiamo messo una cannula per aiutarlo nell’alimentazione. Quell’enorme massa, infatti, gli ostacolava la nutrizione ed era evidentemente malnutrito.”

a3

“Dopo mesi di amore e terapie la grande massa ha iniziato a retrocedere. Skimble ha iniziato a riappropriarsi di quella vita che gli era sempre stata strappata via.”

a4

“Il percorso è ancora lungo, ma gli saremmo accanto sempre. Anche se le cure sono molto costose, pur di salvare una vita ne è valso ogni centesimo.”

a5

“Ormai fa parte della nostra grande famiglia e se un giorno sarà pronto troveremo per lui la sua casa ideale. E’ un essere speciale!”

a6

Condividi questa storia straordinaria con i tuoi amici e mostra la differenza che può fare l’amore!