Sono cieco e io e la mia cagnolina Kika subiamo abusi ogni giorno

Si dice che chi non ama gli animali non può amare le persone e crediamo che questa affermazione sia vera. Questa storia ci arriva da Londra, una città moderna e all’avanguardia. Eppure anche qui ci sono persone che dimostrano di essere completamente insensibili ai problemi degli altri.

Il protagonista della storia è un uomo di 37 anni, Amit Patel. Amit ha lavorato sempre come medico ma, per colpa di un problema di salute, è stato costretto ad interrompere la sua vita lavorativa troppo presto. Aveva scoperto di soffrire di Cheratocono quando era ancora uno studente, ma ha cominciato a perdere la vista mentre stava lavorando come specializzando in alcuni ospedali fuori Londra. Per cercare di risolvere questo problema, Amit si è dovuto sottoporre a un trapianto di cornea che, purtroppo, è andato male.  In seguito a quel trapianto Amit si è sottoposto ad altri interventi (in totale 8 trapianti – 6 in Inghilterra e 2 negli Stati Uniti d’America) ma non c’è stato nulla da fare. Il suo corpo ha sempre rigettato la cornea trapiantata e lui è rimasto cieco.

3BDD9AF400000578-4090738-image-m-33_1483617895156

 

Per riuscire a condurre una vita normale, Amit si affida alla sua cagnolina Kika, una bellissima labrador color miele che lo guida in città. Purtroppo, però, nel’ultimo periodo Kika ha cominciato a comportarsi in modo strano. Sembrava spaventata, e spesso si rifiutava di salire sulle scale mobili. Amit racconta che la gente non solo non lo aiuta mentre cammina per la città ma che, a volte, addirittura lo spingono o gli fanno piccoli dispetti. E la sua cagnolina subisce gli stessi dispetti. Troppe volte, per passargli davanti, urtano Kika con i loro ombrelli. Amit racconta che gli è successo di sentirsi dire che doveva chiedere scusa perché intralciava quando stava fermo sul marciapiede con la sua cagnolina.

Amit raccontava tutte queste cose a sua moglie ma, per farle capire esattamente come si sentiva Kika durante le loro camminate, ha attaccato una telecamera GoPro alla sua pettorina. Quando la moglie di Amit, Seema, ha visto il filmato ha cominciato a piangere. Le persone erano davvero crudeli con loro e… nel migliore dei casi li ignoravano. Per far capire al mondo intero quello che le persone non vedenti e i loro cani guida devono subire ogni giorno, i due coniugi hanno postato il video on line… una denuncia sociale che non bisogna ignorare!

3BDD9AE000000578-4090738-image-a-34_1483617913165

Ecco uno dei tanti video girati da Amit in cui si vede com’è una sua giornata tipo sulle strade londinesi

di Redazione 1