Stava chiedendo disperatamente aiuto ma nessuno la ascoltava, finchè…

Purtroppo non c’è mai fine alla cattiveria umana e a pagarne le spese sono troppo spesso le povere creature indifese. Non sappiamo cosa scatti nella mente di alcuni che stentiamo a chiamare esseri umani. Ma una cosa è certa, finchè ci sarà anche solo un briciolo di cattiveria nei confronti dei nostri amati amici a 4 zampe, il nostro grido di giustizia non avrà mai fine. Oggi vi parliamo di Andie.

Lei è una meravigliosa cagnolina. La vita non è stata molto buona con lei all’inizio. Durante le sue prime 10 settimane di vita è stata tenuta legata con una catena cortissima, sotto al sole infuocato e in balia di moltissimi parassiti e infezioni.

Lei chiedeva aiuto, urlava e si lamentava, ma nessuno sembrava ascoltarla. Questo finchè non è intervenuta l’associazione di soccorso PETA e da allora il suo destino è cambiato per sempre. Immediatamente è stata inserita in un programma di recupero e solo dopo qualche giorno era già tra le braccia della sua nuova umana.

Ora ha anche un fratellino gatto con cui condividere le giornate ed è circondata da quell’affetto e amore che sono dovuti a tutti gli esseri viventi.

Non dovrà più temere per il suo futuro Andie. C’è chi si occupa di lei e l’ha aiutata a guarire non solo le ferite fisiche, ma soprattutto quelle inflitte nella sua anima da chi è senza cuore e senza scrupoli. La speranza è che la giustizia faccia il suo corso e quegli infami paghino per tutto il male causato. Nel frattempo siamo molto felici per la dolcissima cagnolina e per la sua nuova vita serena e felice!

Condividi queste immagini con i tuoi amici per aiutarci a sensibilizzare. Non possiamo girarci dall’altra parte!