Sua sorella era morta e lui si rifiutava di abbandonarla

La storia che vogliamo raccontarvi è molto commovente e dimostra che i cani hanno dei sentimenti e che soffrono, amano, sentono paura e cercano conforto. Il cane protagonista di questa storia era nato sulle strade di Pixian, nella provincia di Sichuan al sudest della Cina. Lui era uno dei tanti randagi che ogni giorno nascono e muoiono, nell’indifferenza totale dei passanti. Il destino gli aveva strappato la madre… era rimasto solo lui e sua sorella.

Insieme le cose sembravano più facili da affrontare. Magari dovevano dividere il cibo ma avevano uno l’altra per poter dividere anche le paure e la sofferenza. Purtroppo, però. il destino crudele ha deciso di togliergli anche la sorella: una macchina l’ha investita e la cagnolina è morta. Non sappiamo se è morta sul colpo o se ha sofferto a lungo mentre le persone le camminavano accanto ignorandola.

Sappiamo che accanto a lei c’era suo fratello. Lui non si è mosso da lì. Le faceva scudo con il suo stesso corpo, cercando di difenderla dalle altre macchine… chissà quante volte ha provato a risvegliarla… Sono passati due giorni così e nessuno si è avvicinato a loro. Alla fine, una persona di cuore, ha deciso di togliere la cagnolina morta dalla strada e seppellirla. Ma il fratello è sceso nel buco scavato da quel passante, rifiutandosi di lasciarla seppellire.

La, sulla terra fresca, c’era sua sorella, il suo unico legame. Non riusciva a lasciarla andare e continuava a coprirla con il suo corpo. Alla fine sono stati costretti a separarlo dal corpo della sorella. Dopo averla seppellita, hanno portato il povero cucciolo in un rifugio per animali abbandonati.

Un veterinario l’ha visitato e, visto che era in buona salute e aveva solo pochi mesi di vita, ha trovato subito casa. Una famiglia senza figli l’ha adottato e gli hanno promesso di dargli tutto l’amore che si merita e di non farlo mai più soffrire così…