Trova un cane abbandonato sul ciglio della strada, poi scopre che era la vittima di un incidente

Kathy Wilkes-Myers come era sua abitudine, stava passeggiando lungo una strada di campagna, poco distante da casa sua. Ad un certo punto, sul ciglio della strada, vide un rottweiler. Kathy era un po’ spaventata, non era affatto una sprovveduta, sapeva che quel cane poteva esse stato abbandonato o addirittura picchiato e, non fidandosi più dell’uomo, avrebbe potuto reagire anche in modo aggressivo.

Ma gli occhi di quel cane, davanti a quella gentil donna, iniziarono a brillare, era la sua ancora di salvezza. Si avvicinò subito a lei e appoggiò la sua testa sulle sue gambe, dolcemente. Kathy non riusciva a crederci, il suo gesto la fece commuovere, tanto che alla fine decise di toglierla dalla strada e di portarla a casa con se. Ella, è così che l’ha chiamata, dopo aver visto che si trattava di una femmina. Finalmente aveva una casa vera, cibo in abbondanza e tanti tanti giochi. Eppure qualcosa non quadrava…

Kathy continuava a pensare al posto in cui l’aveva trovata, era come se il suo subconscio stava cercando di dirle qualcosa. Poi, un giorno, come un lampo, si ricordò che su quella strada c’era stato da poco un bruttissimo incidente. Le venne il dubbio che, probabilmente anche la cagnolina era in quell’auto e decise di indagare sulle vittime. Come prima cosa, riandò sul punto esatto in cui l’aveva trovata, in sua compagnia e, non appena arrivate, Kathy iniziò a tirare il guinzaglio con tutte le sue forze e la condusse verso un mucchio di robaccia, coperta dalle foglie secche. Erano gli oggetti personali della sua famiglia, che probabilmente aveva trovato e nascosto.

Il cuore della giovane donna si spezzò e, quello stesso giorno, contattò la polizia stradale e li pregò di darle le informazioni su tutti i coinvolti in quell’incidente, anche se morti. Non appena attaccò il telefono, Kathy sorrise, la famiglia di Ella era viva! Si trovavano ricoverati in ospedale. Ella era volata via dalla macchina durante lo schianto e, all’arrivo dei soccorritori, era scappata e si era nascosta nella boscaglia, per questo nessuno si era accorto di lei. Dall’incidente erano passati 13 giorni e lei era rimasta lì, in attesa che tornassero a prenderla.

Non appena la sua famiglia fu dimessa, poté riabbracciare la sua amata cagnolina, nel frattempo, Kathy se ne prese cura e, si ritrovò testimone, dell’indescrivibile emozione del loro incontro. La fedeltà dei cani è qualcosa di incredibile!