Un veterinario dalla doppia vita. Guardate cosa aveva nella sua casa

La maggior parte dei veterinari ha deciso di intraprendere questa professione per aiutare gli animali in difficoltà perché hanno una grande passione per il mondo animale, ma soprattutto perché provano amore nei loro confronti e vogliono poter fare qualcosa di concreto. Moltissimi veterinari in casa hanno un sacco di animali e passano dei momenti felici con loro… ma non tutti sono così di buon animo.

Gary Samuel, veterinario di Leeds, in Inghilterra, viveva una doppia vita: di giorno, nel suo studio, era un bravissimo veterinario, ma nel suo tempo libero non faceva altro che trascurare gli animali nei peggiori modi possibili.

Ecco il video girato dai soccorritori

La polizia era stata chiamata nella sua abitazione per risolvere dei problemi e, quando tolsero un tappeto dal pavimento, videro una botola che portava in uno scantinato buio, dove il medico nascondeva sicuramente qualcosa… infatti gli agenti scoprirono ben 22 cani e 8 gatti, ricoperti dei loro escrementi ed incredibilmente denutriti.

Stando alle indagini, queste creature erano tutti animali domestici appartenenti al medico e a Rochelle Mc Ewan, una collega. Ovviamente, Gary aveva negato che gli animali appartenessero a lui, incolpando la donna di non averli nutriti a sufficienza ma di averli solo voluti collezionare.

Per fortuna la polizia non gli ha creduto! La coppia venne giudicata colpevole di abbandono di animali e punita con 6 mesi di prigione, anche se di certo non è una pena sufficiente. Fortunatamente, 21 di queste povere creature hanno trovato casa dopo pochissimi giorni e ora sono nelle mani di persone affidabili, che non li abbandoneranno più.

Penserete che i dottori siano le ultime persone a non rispettare gli animali… ma in questo caso vi sbagliavate. Ci auguriamo che anche i restanti animali trovino casa in poco tempo e soprattutto che tutti si riprendano dal brutto passato vissuto: di persone buone ce ne sono, e siamo sicuri che ne troveranno!