Una punizione su misura

Abbiamo deciso di raccontarvi questa storia perché pensiamo che quando si ama un animale bisogna trattarlo con rispetto e fare di tutto per mantenerlo felice e in salute. E quando parliamo di cani dobbiamo ricordare che anche i loro bisogni sono la nostra responsabilità: dobbiamo raccogliergli sempre, anche per rispetto verso gli altri.

Nel video che stiamo per farvi vedere questo non è accaduto. Al centro della vicenda si trova, suo malgrado, un piccolo cagnolino, ignaro del putiferio che ha creato facendo la cosa più naturale per un cane: i bisogni. Il piccolo aveva un bisogno impellente e la sua proprietaria ha fermato la macchina, un bolide di lusso, su una strada trafficata della città e l’ha fatto scendere.

Il cucciolo ha fatto i suoi bisogni e la donna è risalita con lui in macchina, lasciando le sue deiezioni sul marciapiede. Una ragazza ha visto quello che era appena accaduto e ha chiesto, gentilmente, alla proprietaria del cane di raccogliere i suoi bisogni perché qualcuno potrebbe calpestarli.

Ma la donna, con un’aria di superiorità, si è rifiutato, dicendo che non aveva nessuna intenzione di farlo. Ha aggiunto che se a lei non le stava bene, poteva farlo lei. E la ragazza non ha aspettato altro. Ha preso i bisogni del cane con un fazzoletto di carta e li ha buttati dentro la bellissima macchina della proprietaria del cane.

Una giusta punizione per una donna che ha dimostrato di essere estremamente maleducata. Dobbiamo sempre pulire dove i nostri cani hanno sporcato, per rispetto dei nostri concittadini. Non facendolo si provoca malcontento e le persone che non amano i cani li odieranno ancora di più. In più, bisogna pensare che potrebbe capitare a chiunque di calpestare la pupù dei cani degli altri e non credo che a qualcuno piaccia.

Ecco il video con la punizione “esemplare”. Potete vederlo qui sotto