Uno studente salva un cane dalla morte. Gli eroi sono tra di noi

Quest’immagine ha fatto il giro del mondo ed è la prova che ci sono ancora giovani che amano gli animali e che non si tirano indietro quando si tratta di aiutarli. Nella foto si vede un cane appeso per il collare allo sportello di una macchina e un ragazzo in piedi, accanto a lui. Magari guardandola non si capisce bene la drammaticità di quel momento ma vi assicuriamo che, in quell’occasione, è stata sfiorata la tragedia.

Il protagonista di questa storia è Bradley North, un ragazzo di 13 anni, che studiava presso il liceo Parrenthorn High School a Prestwich, Inghilterra. I ragazzo stava tornando a casa insieme ad un amico quando ha notato una scena insolita: un cane che penzolava appeso fuori dallo sportello di una macchina parcheggiata al lato della strada. L’animale stava cercando disperatamente di respirare ma più lui cercava di liberarsi più il collare lo strozzava. Le sue zampe erano piene di sangue per colpa dei pezzi di vetro sparsi ovunque intorno a lui.

In pochi secondi il ragazzo ha capito quello che era successo. Il cane, un Mastiff Francese (un cane di grande taglia), era rimasto solo in macchina e, cercando probabilmente di uscire per raggiungere il proprietario, aveva rotto il vetro della vettura, saltando fuori dal finestrino. Ma era rimasto agganciato con il collare alla macchina e adesso stava rischiando di strozzarsi.

Nella sua disperazione strusciava a terra le zampe e si era procurato numerosi tagli. Il ragazzo, senza pensarci due volte a come avrebbe potuto reagire il cane, si è letteralmente gettato verso di lui. Ha provato a sganciare il collare ma non ci è riuscito. Ha deciso di rimanere accanto al cane, alzandolo da terra per permetterli di respirare. Intanto gli parlava e lo accarezzava per tranquillizzarlo. Pochi minuti dopo è comparso anche il proprietario.

Il cane, di nome Boo, si era calmato e aspettava pazientemente di essere liberato. Il proprietario ha sganciato il collare liberando Boo. Ha raccontato di essere sceso per pochi minuti per prendere un po’ d’acqua e per mangiare un panino. Non si aspettava che Boo avrebbe sfondato il vetro della macchina. Alla fine tutto e finito bene per Boo e il suo proprietario ha ringraziato il ragazzo per il suo nobile gesto. La prossima volta, speriamo, sarà meno imprudente e non lo lascerà più in macchina da solo…