Vietato l’accesso dei cani nei supermercati, dite addio alla spesa con i vostri amici pelosi

Non so se lo sapete ma circa 13 anni fa, è stata emessa una normativa europea (Regolamento cee 852/2004) sulla disciplina dell’igiene e della sicurezza dei prodotti alimentari. Il ministero della Salute, con ripetute circolari, negli ultimi anni lo ha risottolineato spesso. Adesso sembra che si stiano prendendo dei provvedimenti, una notizia sconvolgente che ha causato l’indignazione italiana e che tra poco si estenderà su tutto il paese.

Il 27 marzo di quest’anno è stata firmata un’ulteriore nota ed è stata inviata a tutti coloro che lavorano nel settore, con la pretesa che la norma di 13 anni fa venga fatta rispettare. Il primo ad aderire è stato il supermercato Pam di Padova che, attraverso un avviso, ha messo i suoi clienti al corrente del divieto assoluto, dal 1 agosto 2017, di entrare a fare la spesa con qualsiasi animale domestico. Quindi dobbiamo rinunciare a portare i nostri cani con noi? Niente più amici a quattro zampe nei carrelli? Pare proprio di si…

Ma perché questa scelta? Questo provvedimento ha lo scopo di tutelare l’igiene e la sicurezza dei prodotti alimentari. Un cane che entra in un luogo in cui un alimento viene prodotto, trattato o conservato, potrebbe infestarlo. Ma ciò alla LAV non sta bene! Infatti, Alessandro Fazzi, dell’ufficio legale, è intervenuto dichiarando che questo Regolamento del 2014 deve essere applicato solo nei luoghi in cui gli alimenti vengono prodotti e imballati, quindi non ove c’è la vendita al dettaglio. In queste strutture deve essere vietato di entrare anche a qualunque persona umana che non ci lavora all’interno e che, quindi, non ha l’abbigliamento e la pulizia adeguata per entrare a contatto con gli alimenti e interferire con la loro produzione. Secondo Fazzi, al momento della vendita, non esiste alcun problema di contaminazione della malattia infettiva del cani, conosciuta come zoonosi. In questo modo non può essere trasmessa!

E noi gli ragione e la diamo anche alla presidente della Lega del cane di Padova, Giovanna Salmistraro che, su Il Mattino di Padova, ha dichiarato di non essere assolutamente d’accordo! Secondo quest’ultima, se guardiamo il punto di vista commerciale, non fare entrare i cani nel supermercato è sbagliato. Per comodità, lei stessa ha ammesso che porterebbe il suo cane con lei a fare spesa e non vede dov’è il problema, soprattutto se si tratta di un animale di piccola taglia.

Ma sembra proprio che questa legge sarà applicata da tutti i supermercati. Come ha dichiarato Francesco Cannella dell’Alì Supermercati, non si tratta di vita privata ma di legge che deve essere applicata e così sarà fatto in tutti i suoi punti vendita, ben 111.

Voi cosa ne pensate al riguardo? Siete davvero disposti a rinunciare ad andare a fare la spesa con il vostro compagno peloso? Io un po’ mi sento indignata, credo che ogni persona sia responsabile del proprio animale e di quali danni possa provocare all’interno di un luogo pubblico! Condividete la notizia, informiamo tutti coloro che, come noi, quando escono in famiglia, portano anche il cane!