10 regole per seguire una dieta sostenibile

In estate, più che in altri periodi dell’anno, teniamo particolarmente alla nostra linea. La prova costume è arrivata per la maggior parte di noi e non sempre è stata superata: non è solo una questione estetica, ma anche di salute. Fare attività fisica e seguire una dieta equilibrata è di fondamentale importanza, ma perché non seguire anche una dieta sostenibile, che faccia bene a noi e anche all’ambiente in cui viviamo? Il Food Sustainability Index, elaborato da Barilla Center for Food & Nutrition (BCFN) e The Economist Intelligence Unit (EIU) dà 10 consigli per una dieta sostenibile per l’estate.

1. Aumentate il consumo di cereali integrali, come farro, orzo, riso, quinoa, miglio, amaranto che danno energia a basso indice glicemico e sono versatili.
2. Frutta e verdura non devono mai mancare e devono essere di stagione. Puntate sui prodotti locali.

3. Riducete il consumo di carne e di formaggi, sostituendoli con fagioli, lenticchie e ceci, ottimi sostituti delle proteine animali. Così ridurremo anche le emissioni di gas serra associabili.
4. Consumate più pesce, meglio se quello azzurro e sostenibile, pescato nei nostri mari.

5. Riducete il sale, insaporendo i piatti con erbe aromatiche come prezzemolo, origano, basilico, salvia rosmarino.
6. Usate l’olio extravergine di oliva per condire a crudo e per cucinare.

7. Aumentate il consumo di frutta secca, quella non salata.
8. Bevete acqua quando avete sete, perché succhi di frutta e bibite contengono zuccheri che aumentano la sete e hanno tante calorie.

9. Trovate il tempo per fare un po’ di attività fisica ogni giorno. Spostatevi a piedi o in bici per ridurre le emissioni dei mezzi di trasporto.
10. Ritrovate il piacere della lentezza e della convivialità: scegliete cibi regionali, coltivati localmente per preparare piatti tradizionali da condividere.

di Redazione