10 rimedi naturali per fare i gargarismi per il mal di gola

 

Preparatevi, l’influenza e i virus parainfluenzali stanno arrivando, quindi anche il mal di gola è dietro l’angolo. Personalmente ritengo il dolore e il fastidio da mal di gola più scocciante rispetto al naso che cola, alla tosse o anche al mal di testa. Per evitare che il mal di gola esploda e peggiori, conviene cominciare a trattarlo sin dai primi cenni di fastidio, prima di dover intervenire con la medicina tradizionale. Bisogna sempre contattare il medico, comunque, però ai primi segni potete provare a fare dei gargarismi per cercare di calmare l’irritazione e ridurre il dolore.

Una tisana alla salvia
Una tisana alla salvia

Per il mal di gola si possono fare dei gargarismi con:

1) aceto di mele: mettete un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua e fate i gargarismi. Eventualmente si possono fare anche i suffimigi, però bisogna mettere due cucchiai di aceto di mele in una pentola di acqua calda

2) limone: basta mescolare acqua con poche gocce di succo di limone e si fanno i gargarismi. Aiuta a dare sollievo anche una limonata fredda

2) salvia: preparate un infuso con due cucchiaini di salvia essiccata per tazza, si fa filtrare e raffreddare. Poi o se ne beve una tazza due o tre volte al giorno o si fanno i gargarismi

4) infuso di santoreggia: si mettono 4 grammi di santoreggia secca in 100 ml di acqua e si lascia in infusione in acqua calda. Poi si filtra e si fa raffreddare prima di fare i gargarismi

5) olio essenziale di eucalipto: basta metterne un paio di gocce in un bicchiere di acqua tiepida per fare i gargarismi, mentre se ne mettete quattro gocce in un litro di acqua bollente potete fare dei suffimigi

6) maggiorana: se mescolate due cucchiaini di foglie secche di maggiorana in una tazza di acqua calda potete preparare un infuso per fare i gargarismi. Ricordatevi sempre di filtrare prima e far raffreddare

7) infuso di fieno greco: si prepara un decotto con 12 grammi di fieno greco e 250 ml di acqua, lasciatelo intiepidire prima di usare per i gargarismi. Attenzione: il fieno greco è una leguminosa, quindi se siete allergici alle leguminose non utilizzatelo

8) sale: vecchio rimedio della nonna, si mette mezzo cucchiaino di sale in 250 ml di acqua

9) olio di cocco: ha una forte azione lenitiva. Lo si deve però far sciogliere a bagno maria e poi raffreddare prima di poter fare i gargarismi

10) tè verde, chiodi di garofano e malva: si fa scaldare 250 ml di acqua insieme a due chiodi di garofano. Poi si spegne il fuoco e si aggiunge un pizzico di malva e di tè verde, si lascia in infusione per almeno un quarto d’ora, si filtra e si aggiungono mezzo cucchiaino di sale e qualche goccia di olio essenziale di incenso

Foto: Wikimedia

di Laura Seri