12 oli essenziali da usare in caso di cicatrici

E’ inevitabile col passare del tempo acquisire un certo numero di cicatrici: interventi chirurgici, gravidanze, acne, morsi e graffi di cani e gatti, incidenti, ferro da stiro appoggiato accidentalmente caldo sulla gamba (d’accordo, non succede a tutte, ma quando succede ti rimane la cicatrice), scoperta che appoggiare la gamba alla marmitta calda della moto non è un’idea brillante e altre situazioni analoghe. Ci sono però degli oli essenziali che aiutano a schiarire e rendere meno evidenti le cicatrici:

1) olio essenziale di limone: aiuta a schiarire le cicatrici in quanto la vitamina C che contiene stimola la produzione del collagene. Funziona particolarmente bene sulle cicatrici da acne in quanto ha anche azione antibatterica. Va sempre diluito con olio di oliva, cocco o mandorle, ne bastano 4-5 gocce diluite in un cucchiaino di olio vettore. Si lascia agire per 30 minuti e poi si risciacqua con acqua fredda

L'olio essenziale di limone è utile in caso di cicatrici
L’olio essenziale di limone è utile in caso di cicatrici

2) olio essenziale di semi di carota: ha azione antisettica, disinfettante, disintossicante, antiossidante, tonificante e depurativa. Si usa sia in caso di cicatrici che per proteggere la pelle dalla formazione delle rughe. Aiuta a schiarire le cicatrici e migliora l’elasticità e il tono della pelle

3) olio essenziale di geranio: si usa soprattutto in caso di acne, riduce la produzione di sebo, rende la pelle più lucente, ha azione antisettica, astringente e antinfiammatoria. Inoltre elimina anche le tossine.Aiuta a sbiadire le cicatrici

4) olio essenziale di lavanda: ha azione antibatterica e antifungina. Stimola la produzione di cellule nuove e funziona anche in caso di acne, rughe e psoriasi. Si applica anche su tagli e ustioni lievi per minimizzare il rischio di cicatrici

5) olio essenziale di Helichrysum: non è molto noto ed è anche piuttosto costoso, ma ha azione antinfiammatoria, antiossidante, riduce l’invecchiamento della pelle e stimola la rigenerazione della cute danneggiata. Ha anche azione antibatterica e antifungina. E’ eccezionale per la guarigione delle ferite. Anche questo olio va mescolato con olio di jojoba o olio di cocco

6) olio essenziale di mirra: anche lui ha azione antiossidante, antinfiammatoria e aiuta in caso di acne e pelle screpolata. Anche questo va mescolato con un olio vettore

7) olio essenziale di rosmarino: è ricco di antiossidanti, ha funzioni antinfiammatorie e aiuta in caso di acne, dermatite e malattie della pelle che provocano cicatrici. Si usa di solito mescolato insieme a olio di cocco

8) olio essenziale di incenso: aiuta la rigenerazione delle cellule sane, riduce la comparsa di cicatrici e smagliature e aiuta la guarigione delle ferite. Regola anche la quantità di sebo prodotta e riduce le rughe. Si deve mescolare con un olio vettore prima di applicarlo sulla cute

9) olio essenziale di neroli: ha proprietà astringenti e antibatteriche, quindi aiuta a schiarire le cicatrici e a ridurre l’acne. Migliora anche l’elasticità della pelle e si usa anche in caso di smagliature. Utile anche per i capillari rotti

10) olio essenziale di sandalo: ha azione antinfiammatoria, antisettica, astringente e cicatrizzante. Favorisce la rigenerazione delle cellule e la guarigione delle ferite. Funziona anche contro le verruche, ma va sempre diluito con un olio vettore prima di essere applicato

11) olio essenziale di calendula: ha azione antinfiammatoria, antiossidante, velocizza la guarigione delle ferite, previene la formazione delle cicatrici e sbiadisce quelle già presenti. Bisogna mescolarlo con un olio vettore

12) tee trea oil: combatte contro virus, funghi e batteri. Per questo motivo si usa in caso di acne e cicatrici, ma anche per dermatiti, pelle secca e psoriasi. Si deve sempre mescolare con un olio vettore

Via: Naturallivingideas

Foto: By kerkanno – https://pixabay.com/en/lemon-basil-hairy-natural-spice-906141/, CC0, Link

di Laura Seri