7 utilizzi alternativi del dentifricio

 

Se fino ad ora avete utilizzato il dentifricio solo per lavarvi i denti, sappiate che potete usarlo anche per altri scopi.
Ecco quali.

– Sbianca le unghie
Vi basterà infatti strofinare del dentifricio con uno spazzolino sulle unghie, massaggiarlo per qualche minuto e poi risciacquare per vedere immediatamente l’effetto sbiancante.  Le unghie saranno più brillanti e anche più forti.

– Elimina le macchie dai vestiti, divani e tappeti
Per quanto riguarda le macchie invece, se si tratta di abiti e vestiti potete strofinare delicatamente una piccola dose di dentifricio sulla macchia e poi procedere con il normale lavaggio; se invece si tratta di macchie su divani e tappeti dopo averlo strofinato dovete rimuovere completamente i residui di dentifricio con una spugna bagnata.

come-creare-un-dentifricio-fai-da-te_a11c9b2d6f47a470d348090e62bf1bfe
Gli utilizzi alternativi del dentifricio

– Allevia le bruciature lievi
Se mentre cucinate vi schizzate con l’acqua o l’olio bollente potete utilizzare il dentifricio come rimedio di emergenza: applicando un lieve strato sulla bruciatura infatti proverete un sollievo dal dolore.

– Allevia il prurito per i morsi di zanzare
Se le zanzare non vi danno tregua potete provare ad applicare il dentifricio sulle punture, che renderà meno fastidiosa la sensazione di prurito.

– Pulisce l’argento
Se dovete pulire l’argenteria non è il caso di utilizzare prodotti chimici, vi basterà applicare delicatamente con uno spazzolino il dentifricio sui tuoi oggetti in argento, lasciare agire per due ore e poi risciacquare e asciugare con un panno morbido.

– Elimina odori sgradevoli
Se cucinate spesso può capitare che rimangano sulle mani odori sgradevoli come pesce, aglio o cipolla; per eliminarli vi basterà applicare uno strato di dentifricio sulle dita per qualche minuto, e poi risciacquare.

– Elimina macchie dalle scarpe
Se non riuscite ad eliminare le macchie sulla parte in gomma delle scarpe da ginnastica vi basterà strofinare il dentifricio sulla parte interessata ed eliminare poi i residui con un tovagliolo di carta: le scarpe saranno come nuove!

di Eliana Avolio