Abbronzate tutto l’anno? È possibile con i segreti giusti

 

Un’abbronzatura uniforme, perfetta e duratura è paragonabile a una buona raccolta che alla fine regala i suoi frutti, la cui dedizione è direttamente proporzionale ai risultati ottenuti.
Eppure in molti trascurano il fatto che la tintarella non va solo conquistata, ma anche mantenuta se non volete vedere in breve tempo annullati i suoi radiosi effetti che vi costeranno altrettanta costanza, ma immensa soddisfazione (e l’invidia dei vostri colleghi d’ufficio).

Mettete a punto i nostri semplici stratagemmi e conservate l’effetto sun kissed tutto l’anno!

pelle abbronzata tutto l'anno
Con qualche stratagemma è possibile prolungare l’abbronzatura tutto l’anno

– Le buone abitudini partono dalla doccia: evita i getti di acqua particolarmente caldi, i quali avranno un maggiore effetto esfoliante, e prediligi una temperatura tiepida, ovviamente preferisci le docce al bagno nella vasca.

Il doposole: quello sconosciuto! Ricordate di applicare questo prezioso cosmetico alla fine di ogni esposizione, non è un inutile orpello, al contrario la sua funzione è quella di nutrire e idratare la pelle prolungando l’abbronzatura. Come per ogni crema potrete scegliere la consistenza che più fa al caso vostro, dagli unguenti più ricchi (soprattutto se necessitate di un’idratazione profonda) alle formule light per lenire senza ungere, ed essere subito pronte per indossare il vostro outfit migliore e andare al consueto aperitivo sunset.

PicMonkey Collage
Il doposole permette di fissare l’abbronzatura e lenire la pelle

Il bagnoschiuma: preferite delle formule oleose a quelle classiche schiumogene, ricche di tensioattivi particolarmente sgrassanti. L’olio detergerà la vostra pelle lasciandola idratata e morbida al tatto.

– Se la vostra abbronzatura risulta un po’ a chiazze niente paura: aggiungete delle gocce di autoabbronzante alla vostra abituale crema e fatelo soltanto una volta al giorno. L’azione riparativa della crema idratante, unita all’autoabbronzante attenuerà ogni discromia.

– Prestate particolare attenzione alla vostra beauty routine: se volete tutelare la vostra abbronzatura dovete preferire alle creme per il corpo dei burri (come quello di karitè, cocco, germe di grano) ricchissimi di antiossidanti naturali, che andando a riparare le cellule svolgono un’azione rigenerante . Bandite tutte le creme che contengono acido glicolico, acidi della frutta o acetilsalicilico, che al contrario esfoliando in maniera energica la pelle potrebbero letteralmente ”cancellare” la vostra abbronzatura.

burro corpo
I burri corpo sono formule profondamente idratanti

– Vaporizza più volte sul viso l’acqua termale, mantiene costante il livello d’idratazione della pelle, rinfresca e soprattutto limita gli inevitabili danni dell’aria condizionata.

– Pensavate che curare la pelle dall’esterno bastasse?! Assolutamente no: la pelle va idratata anche dall’interno e pare sia ormai assodato che assumere in maniera costante, per almeno un mese, alimenti ricchi di vitamina A,C, E, betacarotene, zinco e selenio prolunga i benefici della tintarella per via della loro ricca azione antiossidante, aiutando a fissare l’abbronzatura e farla durare più a lungo.

Alcuni di questi alimenti sono: kiwi, limone, pompelmo (ricchi di vitamina C, che combatte i radicali liberi, ricostruendo il collagene mantenendo l’elasticità dei tessuti), olio extravergine di oliva ( ricco di vitamina E e acidi grassi idrata la pelle, aiutandola a non desquamarsi) zucca, carote (presente anche in numerose formulazioni di abbronzanti) spinaci, peperoni ( ricche di provitamina A, antiossidante e betacarotene, responsabile della doratura della nostra abbronzatura).

Altri frutti dalla polpa arancione aiutano nel processo di mantenimento dell’abbronzatura, come le albicocche (ricche di vitamine A e del gruppo B, alleate nella difesa dei danni della pelle) ed il melone giallo (ricco di vitamina A e C, che rinforza le naturali difese della pelle). Infine il pomodoro, ricco di licopene, va a stimolare la melanina garantendo un colorito dorato, uniforme e più a lungo.

ilprimoorto.altervista.org
Tutta la frutta a polpa gialla aiuta a fissare l’abbronzatura

– Se siete troppo pigre per seguire una dieta bilanciata ed equilibrata che fissi la vostra abbronzatura optate allora per degli integratori ricchi di betacarotene, vitamine e antiossidanti: sarete sicuri così di non fallire nella vostra impresa.

– Usate oli secchi scintillanti: enfatizzeranno l’abbronzatura e nutriranno la vostra pelle.

– Fate attenzione al modo in cui estirpate i vostri odiati peli: la ceretta è bandita, insieme alle creme depilatorie che a causa delle sostanze contenute rischierebbero di scolorire l’abbronzatura, optate di conseguenza per rasoi o epilatori elettrici.

– Evitate anche tutte le formulazioni dei vostri cosmetici a base di alcol (a cominciare dai profumi): rischiano di inaridire la pelle. Preferite acque profumate idratanti e oli essenziali, persistenti e profondamente idratanti.

– Fate due o tre volte alla settimana uno scrub naturale semplicemente a base di zucchero di canna, olio vergine di cocco (ricchissimo di antiossidanti e particolarmente idratante) e sale marino. Questo delicato composto, esfoliando la pelle, non rischierà di eliminare gli strati superficiali dell’incarnato, ma semplicemente rimuoverà le cellule morte, responsabili dell’ingrigimento della cute, illuminando il colorito.

PicMonkey Collage1
Scrub naturale per esfoliare con delicatezza ed idratare

 

Fotocredits: officinadelmakeup.blogspot.it; ilprimoorto.altervista.org;

di marilu.briguglio