Arriva il primo trapianto di testa

 

Cose dell’altro mondo!
Chi avrebbe mai pensato che saremo arrivati a trapiantare persino la testa sul corpo di un’altra persona?
La scienza a volte si spinge davvero oltre… ma va bene se serve a salvare vite umane.

L’intervento è in sintesi un trapianto di testa, una procedura mai sperimentata sull’uomo, che sarà effettuata per la prima volta con il metodo messo a punto dal dott. Sergio Canavero, direttore del Gruppo Avanzato di Neuromodulazione di Torino.
Il team sarà composto da 150 persone, tra chirurghi e infermieri, e lavorerà 36 ore senza interruzioni per portare a termine l’operazione denominata HEAVEN (head anastomosis venture).

ANNUNCIO CHOC DA MEDICO TORINESE, TRAPIANTO TESTA IN 2 ANNI
Dott. Sergio Canavero

Il paziente che si sottoporrà volontariamente al processo è Valery Spiridonov, 30enne russo affetto da una rara malattia chiamata Werdnig-Hoffman, la più grave forma di atrofia muscolare spinale per la quale ad oggi non esiste una cura efficace. Stando a quanto riportato sulle pagine del magazine Tech Times, i due hanno comunicato finora via Skype, senza mai incontrarsi di persona. Non è dunque dato a sapere quanto sarà necessario attendere per l’operazione. La fase preparatoria è però già stata attuata da tempo, poiché il team di sala necessita di circa due anni di addestramento per raggiungere una perfetta coordinazione.

o-VALERY-SPIRIDONOV-facebook
Valery Spiridonov

Parte degli 11 milioni di dollari necessari per effettuare la procedura sono già stati raccolti. Ai microfoni di una trasmissione radiofonica (“La Zanzara”, Radio 24, puntata del 27 febbraio),  il dott. Canavero ha dichiarato di poter trasformare in realtà la procedura entro un paio d’anni.

Fonte: webnews.it

di Eliana Avolio