Attenzione a questi alimenti, provocano allergie

 

Una patologia molto diffusa e comune è l’allergia alimentare. Spesso viene confusa con l’intolleranza alimentare, ma non sono la stessa cosa. Nell’intolleranza alimentare si ha una reazione avversa per esempio a causa della carenza di enzimi verso un certo cibo o per un’alterazione del metabolismo, mentre nell’allergia alimentare si ha una stimolazione abnorme del sistema immunitario. Il contatto con fra l’allergene ingerito anche in minime dosi provoca stimolazione del sistema immunitario, produzione di anticorpi e rilascio di istamina.

La soia è uno degli allergeni più comuni
La soia è uno degli allergeni più comuni

I sintomi di un’allergia alimentare possono essere riferiti o a difficoltà respiratorie, starnuti, rinite, tosse, prurito ed eritema o a fenomeni gastroenterici con vomito, diarrea e dolori colici. Possibile anche lo shock anafilattico nei casi gravi.

Fra i cibi che possono provocare allergia alimentare, gli allergeni più frequenti e diffusi sono (a volte anche sotto forma di additivi):

  • latte e latticini
  • arachidi, soia e leguminose
  • pesci, crostacei e molluschi
  • uova
  • frumento
  • noci e frutta secca
  • banana, avocado, castagna, melone, kiwi, fragole
  • sedano

di Laura Seri