Attenzione a frutta e verdura crude in estate!

 

Quando arriva l’estate, tutti ci consigliano di bere più acqua e di mangiare più frutta e verdura. Ma fate attenzione a questa seconda abitudine, soprattutto se siete soliti portare sulle vostre tavole cruditè e se soffrite di allergia: una recente ricerca dell’Ospedale Sant’Anna di Como, infatti, ha scoperto un legame tra l’allergia ai pollini, che si manifesta in primavere, con reazioni fastidiose nella bocca e nel cavo orale quando si mangiano frutta e verdure non cotte.

frutta-e-verdura (2)
Attenzione a frutta e verdura crude!

Chi è allergico al polline, dovrebbe evitare frutta e verdura crude, perché altrimenti aumenta il rischio “di andare incontro a una serie di reazioni, dall’intenso pizzicore alla bocca fino all’edema del cavo orale, che a volte può sfociare in un senso di soffocamento”.

Marina Russello, allergologa dell’ospedale di Como, spiega:

L’allergia a frutta fresca o a vegetali correlata con estrema frequenza all’allergia a pollini e pertanto viene spesso riscontrata nell’adulto affetto da rinite allergica. Il paziente si trova in questo momento dell’anno a dover rinunciare a tali prodotti per una serie di fastidiosi sintomi che compaiono mangiando certi alimenti“.

Questo accade perché alcune proteine di questi alimenti hanno una struttura simile alle sostanze che scatenano l’allergia al polline e il nostro organismo incontrandole reagisce per combattere “l’estraneo”.

Cosa fare allora? Cuocete poco frutta e verdura o trattatela con il succo del limone. E fate molta attenzione!

di Redazione