Avete il mal di schiena? Colpa dell’evoluzione

 

Sapete qual è la causa del mal di schiena? Non sarebbe (solo) colpa di una cattiva postura, di posizioni sbagliate, di scarso allenamento o attività fisica o magari di sovrappeso: se soffriamo di mal di schiena è tutta colpa dell’evoluzione. O meglio, della loro mancata evoluzione: alcune persone sarebbero maggiormente soggette a mal di schiena perché le loro vertebre non sarebbero adatte alla posizione eretta, posizione che abbiamo conquistato proprio con l’evoluzione.

Soffrire di mal di schiena
Soffrire di mal di schiena

A dircelo è uno studio scozzese, canadese e islandese pubblicato su BMC Evolutionary Biology: le colonne vertebrali di alcune persone, infatti, sarebbero meno adatte a camminare in posizione eretta. Le persone che soffrono di malattie come l’ernia al disco, ad esempio, fanno parte di questa categoria, con forma più simile a quella degli scimpanzé che non camminano su due zampe, ma su quattro zampe.

Gli studiosi hanno confrontato 141 vertebre umane, 56 vertebre di scimpanzé e 27 vertebre di orangotanghi, trovando alcune differenze nelle loro forme. Tra le vertebre umane, però, ce n’erano 54 con i cosiddetti nodi di Schmorl, protuberanze presenti in caso di ernia al disco: queste vertebre erano più simili nella forma a quelle degli scimpanzè piuttosto che a quelle degli uomini senza questi nodi.

Mark Collard, della Aberdeen University, spiega:

Le nostre vertebre sono cambiate mano a mano che ci siamo evoluti, utilizzando per muoverci due gambe piuttosto che quattro, tuttavia, l’evoluzione non è perfetta e alcune caratteristiche vertebrali, come quelle che abbiamo identificato simili agli scimpanzé, potrebbero essere rimaste: il risultato è che alcune persone hanno vertebre che sono meno in grado di sopportare la pressione di camminare su due piedi“.

Al prossimo mal di schiena prendetevela con l’evoluzione… o con Darwin che per primo l’ha spiegata!

di Redazione