Cipria opacizzante: la metto sì o no?

La cipria è un prodotto base del make up, che ha lo scopo di opacizzare e fissare il trucco. La cipria infatti assorbe il sebo in eccesso evitando l’effetto lucidità e serve per asciugare i prodotti in crema, dagli ombretti al fondotinta e il correttore. La cipria dovrebbe essere dunque il cosmetico da borsetta per eccellenza, utile non appena sentite il bisogno di ravvivare il trucco in un attimo con una semplice passata. Ma ci conviene davvero utilizzare la cipria quando ci trucchiamo o ritocchiamo il trucco?

La risposta è: dipende. Di per sè, la cipria è fondamentale per rifinire il trucco, ma possiamo trarne tutti i vantaggi solo se la sappiamo dosare bene, perchè altrimenti sono “guai”. Inoltre dobbiamo anche essere in grado di scegliere quella che fa al caso nostro.

cipria Collage
Come usare la cipria

Ad esempio, meglio prediligere le ciprie in polvere e quelle compatte che si possono stendere con un pennello ampio e morbido. Meglio invece evitate le ciprie trasparenti HD, perché se il nostro viso viene colpito dalla luce diretta diventano bianche – per cui se ci facciamo un selfie con il flash, il nostro volto apparirà con delle strisciate di bianco (un effetto orribile).

Per quanto riguarda il colore, la cipria deve corrisponedere esattamente al colore dell’incarnato perchè se è anche solo di poco più chiara, vi farà sembrare “un vampiro”. Dovremmo porre molta attenzione specialmente quando la nostra pelle è abbronzata, poichè la cipria sarà difficile da applicare se non quelle dall’effetto iridescente.

La cipria va saputa anche dosare e sfumare. Se ad esempio la si utilizza come illuminante sotto al contorno occhi, dovremmo poi eliminarne l’eccesso altrimenti si vedrà l’alone biancastro.  Un modo per uniformare il colorito è quello di passare la cipria sul volto, ma anche su collo e decolleté.

di Marianna Feo