Combattere l’età con la ginnastica facciale

Ci bastano dieci minuti per questa ginnastica che promette miracoli: far tornare indietro magicamente il tempo per restituirci un viso giovane, compatto e tonico. Che prodigio è questo? Si chiama ginnastica facciale e, bando all’ironia, è un tipo di fitness consigliato dalle migliori beauty expert del mondo per rinforzare la muscolatura del nostro viso. Sì, perché se ci viene spontaneo andare in palestra e metterci alla prova con allenamenti esplosivi, spesso ci dimentichiamo che anche la nostra faccia ha bisogno di essere letteralmente tirata su. Abbiamo ben 54 muscoli che ci rendono quello che siamo, tra emozioni, sorrisi, lacrime e stress: perché non allenare anche quelli?

Se allora il rimedio più efficace sono i trattamenti skincare ad hoc, ricordiamoci sempre che questi andrebbero applicati con massaggi particolari, che diano una bella sferzata al collagene e alla circolazione del viso. Appena una manciata di minuti tutti i giorni per cominciare a vedere i primi benefici: contorni più definiti, rughe d’espressione più lievi e un’armonia disegnata sul volto. Cominciamo col dire che se non sforziamo i muscoli, compresi quelli del viso, non c’è beneficio. Quindi i movimenti da fare sono specifici, aiutati dalle mani in posizioni precise. La ginnastica facciale ha i suoi tempi, va fatta cioè con un ritmo lento e accurato, che tenga ben conto dell’anatomia del nostro viso. 

1_viso_pelle_screpolata_rimedi
Bastano dieci minuti al giorno davanti allo specchio per la nostra ginnastica facciale.

È importante capire bene come posizionare e usare le nostre mani, utilizzando magari una crema ad hoc con il nostro self massage. Assicuriamoci di scegliere una texture che ci consenta di avere un equilibrio ideale tra la nostra manualità sulla muscolatura e l’assorbimento del prodotto stesso. Fatte queste premesse, ecco una serie di esercizi da fare per liftare le diverse zone del nostro viso.

Ci sono esercizi e movimenti specifici da fare per avere una pelle più distesa e tonica.

Gli esercizi per la ginnastica facciale

Occhi

Per dire addio alle zampe di gallina, apriamo e chiudiamo un occhio alla volta molto velocemente con una ripetizione da venti. Per rinfrescare lo sguardo, invece, abituiamoci a ruotare le pupille prima in senso orario poi in senso antiorario per almeno 15 volte, una volta al giorno. Con le dita, invece, appoggiamoci con l’indice sotto una sopracciglia e allarghiamo bene. Solleviamo un po’ la pelle e teniamola ben ferma e a questo punto abbassiamo la palpebra superiore verso quella inferiore. Almeno dieci volte per occhio e miglioreremo la circolazione.

contrazioni-di-occhi-e-bocca
Un occhiolino velocissimo ci salverà dalle zampe di gallina.

Bocca

La bocca a cuore tanto amata per i selfie ci torna utile per rimpolpare le nostre labbra. Mimiamo un bacio per almeno una decina di volte, occhio a non puntare nessuno mentre lo facciamo! Ancora, apriamo la bocca formando una “o” e spingiamo le labbra verso l’interno come se volessimo mangiarle. Mentre facciamo questo movimento mettiamoci con il palmo delle mani a ventaglio sugli angoli della bocca e solleviamo la pelle verso le orecchie.

ginnastica facciale labbra
Fingiamo di baciare qualcuno per almeno quindici volte e tonificheremo le labbra.

Fronte

Questa è la zona in cui mettiamo le risate, le preoccupazioni, lo stress. Come allenarla? Cerchiamo di tirarla come se fossimo arrabbiate e rimaniamo praticamente in isometria in questa posizione per qualche secondo. Poi apriamo gli occhi il più possibile. Da ripetere almeno dieci volte.

ginnastica facciale fronte
Alziamo le sopracciglia come se fossimo arrabbiate: aiuterà a liftare la fronte.

Collo

Il nostro collo è, ahi noi, una delle zone in cui l’età davvero fatichiamo a nasconderla. Cede facilmente e mostra tutta la forza – cattiva – della gravità su di noi. Per ritrovare la perduta tonicità spingiamo gli angoli della bocca in giù fino al punto in cui tirerà tutto e rimaniamo con questa triste espressione per almeno cinque secondi. Anche questo esercizio ripetiamolo almeno dieci volte.

ginnastica_facciale_collo_doppio_mento
Il collo è una delle zone più delicate del nostro e ha bisogno di cure specifiche.

Ora non resta che allenarci!

 

di Fabiana Pellegrino