Come combattere le allergie stagionali con rimedi naturali

La primavera è la stagione più amata dalla maggior parte delle persone, eppure c’è una categoria per la quale si trasforma in un vero e proprio incubo. Sono le persone allergiche, che devono fare i conti con le loro allergie ai pollini che ogni anno in Italia colpiscono milioni di uomini, done, bambini. Il primo passo è quello di conoscere a cosa si è allergici, così da monitorare il calendario dell’impollinazione e capire quando sarà il boom dei pollini: periodo nel quale staremo male. E poi si passa ai rimedi.

L’allergologo sicuramente vi avrà prescritto dei farmaci antistaminici sotto forma di pastiglie, ma anche di colliri, spray per il naso, pomate se soffrite di orticaria o altro ancora e vanno benissimo, ma ci sono anche altri rimedi naturali che possiamo utilizzare per stare un pochino meglio. O almeno sperare di stare un pochino meglio!

Ci sono delle aziende di prodotti omeopatici che producono composti a base di istamina e pollini, diluiti e dinamizzati, in grado di offrire un trattamento desensibilizzante che può aiutare ad affrontare il periodo dell’impollinazione: ma bisogna iniziare qualche settimana prima dall’inizio della stagione delle allergie, chiedendo consiglio al farmacista. Il fai da te anche con l’omeopatia non è consigliato!

C’è anche un rimedio della nonna: lo sapevate che il miele millefiori, se assunto in piccole quantità insieme a diversi tipi di polline, è in grado di aiutare il sistema immunitario a reagire in maniera naturale e non con reazioni troppo violente?

Anche in casa possiamo fare molto per le allergie: non aprire le finestre nelle ore centrali della giornata, mentre le finestre delle stanze andrebbero aperte al mattino per cambiare l’aria. Fate spesso pulizie in casa per eliminare acari e polline!

Chiedete consiglio al vostro medico curante, sia per quello che riguarda la medicina classica sia per quello che riguarda i rimedi naturali: non tutti fanno bene per tutti!

di Redazione