Come depurarsi con la dieta delle zuppe

 

Il cambio di stagione crea non pochi problemi al nostro organismo: i capelli cadono inesorabilmente, le allergie tornano a farci un saluto e i primi malanni iniziano a comparire. Come se non bastasse, anche il metabolismo ne risente e il risultato è un gonfiore generale che difficilmente riusciamo a smaltire.
La soluzione? Dare una bella sferzata alla nostra vita, cambiare le vecchie abitudini e tornare a sentirci in forma.

Quello che vi propongo oggi è uno schema dietetico molto semplice da seguire che vi consentirà di perdere i liquidi in eccesso, di depurare l’organismo dalle scorie e di velocizzare il metabolismo.
Scopriamo insieme la dieta delle zuppe.

Tutto quello che dovrete fare è scegliere verdure e alimenti di stagione, eliminare latte, formaggi, lieviti e dolci.
Ogni giorno sceglierete un tipo di zuppa e mangerete quella sia a pranzo che a cena.
Il motivo? Perché in questo modo consentirete al vostro organismo di depurarsi e di riattivare il metabolismo.

Le zuppe da scegliere

thai-pumpkin-soup
Zuppa di zucca

– Zuppa di zucca: Si possono aggiungere 30 gr di riso da cuocere direttamente nella zuppa aggiungendo acqua.
– Minestrone di verdure: Evitare i minestroni di legumi e scegliere solo verdure fresche o surgelate
– Zuppa di lenticchie:
 È possibile abbinare ai legumi anche un tipo di verdura come gli spinaci o la bieta.
– Zuppa di cipolle e zucchine: D
opo la cottura, frulla con il minipimer e aggiungi foglie fresche di basilico, a piacere peperoncino e un filo d’olio.
– Zuppa di porri e sedano: Anche in questo caso, dopo la cottura, frullare la zuppa e aggiungere un filo d’olio a crudo
– Zuppa di farro e cereali: 
Senza l’aggiunta di legumi.

slider-01-low-1088-black
Minestrone di verdure fresche

Una volta scelto il tipo di zuppa, questa deve essere proposta sia per il pranzo che per la cena.
Come contorno è possibile scegliere verdure di stagione, sia crude che cotte.
Come condimenti, abbondare con le spezie e fare attenzione al sale e all’olio (non più di 2 cucchiaini a crudo/a pasto).

Schema dietetico

Colazione:
Tè, tisane, camomilla. Un vasetto di yogurt se gradito, un frutto (a esclusione di banane, fichi, uva e cachi) o due crostini integrali con un velo di marmellata o di miele.

Spuntino e Merenda:
Un centrifugato di frutta o verdura di stagione oppure uno yogurt magro

centrifugato-abbronzatura
Centrifugato di frutta

Pranzo e cena:
La zuppa scelta, con contorno di verdure di stagione e 2 crostini integrali laddove non c’è il riso.

Dopo cena:
Una tisana digestiva o rilassante

Dieta idrica:

Bere acqua è di fondamentale importanza, ancor di più in una dieta come questa che ha lo scopo di depurare l’organismo dalle scorie e di riattivare le attività metaboliche.
Bere sempre un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente appena svegli, uno prima e dopo i pasti, uno prima dello spuntino e della merenda, due prima di andare a dormire.

Bere molta acqua

Importante: Questo schema dietetico può essere seguito esclusivamente per una settimana; al termine dei 7 giorni è necessario adottare un’alimentazione che preveda anche pasti proteici durante la giornata.

 

 

di Eliana Avolio