Come drenare i liquidi in eccesso

L’estate si avvicina e con lei anche la prova costume. A settembre sicuramente ci saremo iscritte in palestra e dopo i bagordi di tutte le feste che si sono susseguite da Natale a Pasqua avremo anche iniziato a seguire una dieta per perdere i chili in eccesso. Ma ancora non ci siamo: forse soffriamo di un problema di ritenzione dei liquidi? E’ un disturbo che colpisce moltissime donne, ma sono diversi i rimedi che possiamo utilizzare e le cose che possiamo fare per cercare di drenare i liquidi in eccesso.

Innanzitutto ci sono delle cose che possiamo fare ogni giorno, semplicissime, per poter limitare il danno: ogni mattina a digiuno dovremmo bere due bicchiere di acqua e la stessa cosa dovremmo fare prima di andare a dormire. Durante il giorno mai scendere sotto il litro e mezzo di acqua, soprattutto fuori dai pasti.

Dovremmo ridurre gradualmente il consumo di sale e portare sulle nostre tavole più alimenti drenanti possibili: la frutta ricca di vitamina C (fragole, ciliegie, pesche, albicocche, angurie, meloni), la verdura (cipolline, carciofi, spinaci, radicchio, ravanelli, asparagi), ma anche altri rimedi naturali come il tè verde e le tisane a base di tarassaco.

Non dimenticatevi, poi, che dovete fare tantissima attività fisica: basta anche solo camminare ogni giorno, magari a ritmo sostenuto, così da riattivare la circolazione (e dimagrire anche un po’). Non state troppo tempo in piedi, indossate scarpe e capi di abbigliamento comodi. Di notte dormite con le gambe un po’ alzate.

Concedetevi dei massaggi (anche fai da te) sulle gambe e sui glutei o nelle zone del corpo che ne hanno bisogno: fate piccoli movimenti circolari, dal basso verso l’alto, con tutta la mano, magari aiutandovi con un olio per massaggi. Se è a base di caffeina è perfetto per poter contrastare la buccia d’arancia.

Se non notate miglioramenti, però, rivolgetevi a un professionista, per poter capire come mai soffrite di ritenzione idrica e cosa fare per stare meglio.

di Redazione