Come evitare i crampi notturni

Soffrite anche voi di crampi notturni? State dormendo, quando all’improvviso il muscolo del polpaccio o del piede si contrae in maniera dolorosa (di solito quando mi stiracchio troppo). Le cause possono essere tantissime: carenze vitaminiche e minerali (soprattutto magnesio, potassio, calcio e sodio), disidratazione, disturbi del sonno, esercizio fisico senza stretching, gravidanza, uso di diuretici, posizioni anomale durante il sonno e patologie decisamente più gravi come la sindrome di Addison, l’insufficienza renale, il morbo di Parkinson, disturbi vascolari e l’ipotirodismo.

Fate stretching per prevenire i crampi
Fate stretching per prevenire i crampi

Come fare? Nel momento stesso in cui vi viene un crampo al polpaccio, per farlo passare in mezzo secondo dovete estendere la gamba e piegare la punta del piede verso l’alto: vi assicuro che il crampo passa subito. Più complicato il crampo del piede, vi tocca alzarvi e caricare tutto il peso del corpo su quel piede, soprattutto premendo la punta del piede sul pavimento.

Qualcuno consiglia di fare un bagno caldo per alleviare il crampo, mentre qualcun altro applica la borsa del ghiaccio sul muscolo.

Per prevenire i crampi notturni, bisogna cercare di mangiare più frutta e verdura (utili soprattutto le banane per via del potassio) per evitare carenze e bere di più per evitare la disidratazione. Mangiate anche più pesce, uova e broccoli.

Se facciamo poi esercizio fisico (ma anche se non lo facciamo), possiamo fare dello stretching prima di andare a dormire.

Come rimedi naturali, invece, abbiamo lo zafferano, l’equiseto, il gingko, l’alga kelp e anche le bacche di sambuco. Tuttavia se soffrite troppo di crampi, abbiate cura di parlarne col vostro medico per fare qualche esame e capire se il problema dei crampi di notte non derivi da qualche problema più grave.

di Laura Seri