Come funziona la dieta Dash

Avete mai sentito parlare della dieta Dash? E’ un regime alimentare che ci permette di perdere peso velocemente, aiutandoci al tempo stesso a prenderci cura della nostra salute. La dieta Dash è un vero e proprio cult negli USA, ma si è diffusa anche in Italia: la dieta ci consente di eliminare la pancia, di dire addio al grasso in eccesso e anche di combattere l’ipertensione. Un gruppo di medici americani l’ha eletta per tre anni consecutivi come la dieta più sana del mondo, un motivo ci sarà, no?

La Dieta Dash, in realtà, è nata per combattere l’ipertensione: è stata ideata dall’Università di Harvard e propone una dieta a basso contenuto di sodio. Il sale dovrà essere ridotto, per un regime alimentare che prevede l’assunzione di molta frutta e verdura, ma anche di proteine. La dieta è comoda perché si basa su ricette e menù pensati ad hoc.

Il menù settimanale della dieta Dash prevede un menù settimanale da seguire nelle prime due settimane, durante le quali non si devono mangiare grassi e carboidrati: solo ricette proteiche per 14 giorni, così da accelerare il metabolismo. In questa fase perderete tantissimo peso. Tra gli alimenti consentiti ricordiamo:

– verdure: pomodoro, carote, broccoli, spinaci, asparagi, zucca e finocchi
– ​frutta: albicocche, arance, mandarini, pesche, ananas, prugne, ciliegie, fragole
– ​frutta secca: mandorle, noci, semi oleosi
– ​legu​mi
– ​cereali integrali
– latticini: latte parzialmente scremato, yogurt magro, formaggi poco grassi
– pesce e carne bianca

Dalla terza settimana, quella in cui comincia la fase del mantenimento, si devono ridurre le verdure ricche di amido. In questa fase è importante non prendere peso, riducendo colesterolo e zuccheri nel sangue.

Quanti chili si perdono con la Dieta Dash? Intorno ai 2 chili e mezzo nelle prime settimene, ma in due mesi possiamo perdere anche fino a 16 chili. Una dieta che ci aiuta a perdere peso e a combattere l’ipertensione, mica male!

di Redazione