Come funziona la dieta delle uova

Avete mai sentito parlare della dieta delle uova? Pare sia un vero e proprio toccasana per chi cerca di perdere peso, magari adesso alla fine dell’anno, per prepararsi al meglio per le feste di Natale e di Capodanno. Un tempo si pensava che le uova non fossero poi così sane per la nostra salute: se ne mangiavano al massimo due, per paura che potessero causare un aumento del colesterolo nel sangue. Invece ultime ricerche scientifiche hanno dimostrato che le uova non sono non fanno male, ma fanno anche bene alla salute. Tanto da essere protagoniste di una dieta.

La dieta a base di uova aiuta a perdere peso, partendo dalle proprietà nutritive che questo alimento porta con se: ha pochi carboidrati, un apporto calorico molto basso ed è un alimento ricco di proteine. Le uova saranno la fonte principale di proteine del nostro regime alimentare, con una serie di trucchi da seguire passo dopo passo.

La dieta delle uova non è una sola, ma ce ne sono di diverse: ogni giorno le uova non devono mancare sulle nostre tavole, insieme a porzioni di proteine magre, come il pollo, il tacchino, il pesce. Sì anche a frutta e verdura, ovviamente, come funghi, spinaci, zucchine, broccoli, pompelmo.

Sì all’acqua e a tutte le bevande con non hanno calorie e non hanno zuccheri. La frutta troppo zuccherina deve essere evitata, così come gli alimenti troppo ricchi di carboidrati. Quindi limitiamo al massimo pane, pasta, riso. I pasti devono essere concentrati a colazione, pranzo e a cena.

Le uova possono essere consumate anche a colazione, insieme a verdure o frutta. A pranzo sì a carni o pesci magri, accompagnate da una porzione di verdure consentite, a cena pesce o carne, a seconda di quello che avete mangiato a pranzo, con insalata, condita pochissimo, mi raccomando.

Che dite, non è male come dieta, a patto che vi piaccia da impazzire l’uovo in tutte le sue versioni?

di Redazione