Come funziona la Sirt diet scelta anche da Pippa Middleton

Pippa Middleton era assolutamente in forma nel giorno del suo matrimonio: qual è il suo segreto? La sorella di Kate è una sportiva convinta, ma prima delle nozze ha seguito una dieta particolare, la stessa che ha permesso ad Adele di perdere 30 chili in soli 12 mesi. Stiamo parlando della Sirt Diet, ideata da due medici nutrizionisti, Aidan Goggins e Glen Matten, che si basa sull’introduzione nella nostra alimentazione di alcuni alimenti. Scopriamo insieme come funziona questa dieta.

La dieta Sirt non farebbe patire la fame, ma permetterebbe al metabolismo di riattivarsi per poter perdere peso e bruciare grassi. Quello che dobbiamo fare noi è inserire nella nostra alimentazione quotidiana i cosiddetti alimenti sirt, cibi che sono ricchi di sostanze nutritive che attivano gli stessi geni della magrezza che si attivano durante il digiuno.

Questi alimenti attivano le rituine, i geni della magrezza, che spingono l’organismo a comportarsi quando quando una persona digiuna. Ovviamente noi non dobbiamo digiunare, ma dobbiamo portare sulle nostre tavole gli alimenti più adatti a perdere peso e a rimanere in forma. Come tutte le diete, anche la Sirt Diet segue diverse fasi.

Fase 1 della Sirt Diet: dura una settimana e si possono perdere fino a 3 chili. Nei primi tre giorni dobbiamo assumere al massimo 1000 calori el agiorno, con tre succhi verdi e un pasto solido. Dal quarto al settimo giorno le calori diventano 1500: due succhi verdi e due pasti solidi saranno il nostro menù.

Fase 2 della Sirt Diet: è la fase di mantenimento e dura 14 giorni. Si devono consumare ogni giorno tre pasti bilanciati e con alimenti sirt e un succo verde. La dieta finisce qui, ma al bisogno si può ricominciare tutto da capo, per perdere un po’ di chili. Ma quali sono gli alimenti sirt?

Gli alimenti previsti dalla dieta Sirt sono la cioccolata fondente, l’olio extravergine di oliva, il grano saraceno, il cacao, il prezzemolo, il radicchio, le cipolle rosse, il vino rosso, il peperoncino, il cavolo riccio, la soia, le fragole, i capperi, la rucola, il caffè, il tofu, la curcuma, i datteri, il tè matcha. Il succo verdè si prepara con cavolo riccio, rucola, prezzemolo, sedano verde, mela verde, il succo di mezzo limone e un po’ di tè matcha.

di Redazione

  • In questo articolo:
  • Diete