Come prevenire i peli incarniti

 

I peli incarniti sono un vero e proprio incubo. Sono antiestetici, spesso dolorosi, se sviluppano il classico foruncolino, e danno quella sgradevole sensazione di non essere mai in ordine. Anche perché, nella maggior parte dei casi sono legati a una doppia o irregolare ricrescita. È quindi molto difficile ottimizzare la ceretta o in generale, qualsiasi forma di depilazione.

scrub
Fare uno scrub a settimana

Quali sono le cause dei peli incarniti?

Partiamo dal presupposto che i peli incarniti si possono contrastare solo con la prevenzione. A incarnirsi di solito sono peli deboli che tendono a crescere sotto la pelle. In molti sono convinti che la ceretta sia quindi la causa di questa problematica. Non è totalmente vero. Sicuramente lo strappo debilita i follicoli capillari e rende il pelo sempre meno forte, quindi può essere che le prime volte possa manifestarsi una ricrescita sottocutanea. In realtà, la causa di questa problematica è la pelle secca e/o impura.

Per contrastare l’incarnimento bisogna curare la cute: i follicoli sono spesso ostruiti da cellule morte e residui di grasso. Ci vogliono quindi degli scrub periodici, al fine da esfoliare la pelle e favorire una ricrescita corretta dei peli. Potete scegliere tra il tradizionale guanto di crine, molto rapido da utilizzare, o un peeling un po’ più strutturato (come quello fai da te a base di zucchero e olio di mandorle, così da nutrire la pelle).

La cera non causa i peli incarniti

Dopo la depilazione dovete inoltre prevenire le infezioni, sempre (anche quando andate dall’estetista). Come si fa? Per esempio applicando del tea tree oil (se non amate i rimedi naturali, una pomata a base di Betametasone + Gentamicina può essere d’aiuto).

Come si prevengono i peli incarniti in estate?

 

Facendo attenzione a lasciare la pelle sempre traspirante. Che cosa vuol dire? A volte siamo proprio noi a chiudere i nostri pori senza rendercene conto. Spesso applichiamo delle creme decisamente troppo grasse per la nostra cute. Non manca poi la cattiva abitudine di indossare abiti molto attillati, soprattutto per fare sport. Usate del borotalco, che vi aiuterà ad assorbire il sudore, evitando spiacevoli irritazioni cutanee. Evitate poi pantaloni o calze attillate quando vi siete appena depilate e favorite prodotti in fibra naturale.

Fate dei bei bagni rilassanti. Oltre a essere un consiglio preventivo, è anche una coccola da non perdersi. I peli incarniti si combattono con il sale. In che modo? Aggiungete all’acqua calda (non bollente) nella vasca del sale grosso. Il vapore aprirà i pori, il sale drenerà i liquidi in eccesso e i peli cresceranno liberi senza annidarsi sotto la nostra pelle.

Come si curano i peli incarniti?

hamamelis
Fiore dell’Hamamelis

I rimedi naturali più efficaci sono:

Hamamelis, che può essere usata in acqua o in crema. Si applica là dove si è formata l’irritazione.

Aloe vera. Il gel estratto dalla foglia di questa pianta ha proprietà per la pelle quasi miracolose ed è utile anche per contrastare l’infiammazione causata dai peli incarniti.

Oleolito di calendula: è un olio dalla consistenza media, ricco di sostanze funzionali lenitive e disinfiammanti per la pelle.

– Olio essenziale di camomilla o di lavanda. Va diluito con un po’ d’acqua e poi tamponato nelle zone desiderate.

Trattamento d’urto

Nonostante gli sforzi i peli sono tornati? Ecco quindi che potete fare un impacco terapeutico efficace. Avete bisogno dell’acido salicilico, ovvero l’aspirina.

Ingredienti:

3 compresse di aspirina non rivestite
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di acqua

Indicazioni:

Schiacciate le compresse di aspirina con un mortaio e pestello, aggiungete l’acqua e il miele e amalgamate fino a creare una pasta densa. Poi applicate il prodotto sui peli, attendete 10 minuti e rimuovete con acqua calda e l’aiuto di un morbido asciugamano.

E infine non dimenticate…

Prima della depilazione con la ceretta non mettete mai la crema o un olio. Il rischio è quello di rendere la gamba (o qualsiasi zona) scivolosa. La cera non aderirà correttamente e lo strappo non porterà via i peli, ma creerà comunque delle lesioni cutanee.

 

Foto Crediti: lifeannstyle.com; labospa.it

di Mariposa