Come schiarire le cicatrici usando rimedi naturali

 

Le cicatrici non sempre sono belle a vedersi, a volte sono piccole e di una tonalità solo più chiara della pelle, a volte sono rossastre o prominenti. Possono essere piccole o grosse, lineari o di forme diverse, molto dipende dalla causa che le ha provocate. Oltre ai prodotti prescritti dai dermatologi, ci sono dei rimedi naturali per cercare di schiarire le cicatrici. Il primo prevede di passare del succo di limone sulla cicatrice in quanto stimola la crescita di cellule nuove. L’unica cosa è che poi dovete mettere della crema solare quando uscite al sole perché il limone fotosensibilizza la cute.

Un cheloide cicatriziale
Un cheloide cicatriziale

Anche un massaggio con olio di oliva o miele (due cucchiai di miele e due cucchiai di bicarbonato di sodio) possono aiutare a schiarire le cicatrici, ricordandoci di applicare dopo il massaggio un asciugamano caldo.

Ottima anche l’aloe vera e il tee trea oil mescolato con acqua tiepida, ma occhio che a volte ci sono persone allergiche a questi prodotti naturali: se percepite un bruciore o pizzicore, smettete di applicarli e andate dal medico.

Qualcuno ha provato anche il gel a base di cipolla o la pomata di amla (uva spinga indiana), si usano sempre sotto forma di massaggi.

Potreste anche provare a fare la pasta di cetrioli: si sbucciano, tolgono i semi, si frullano con 5 foglie di menta, poi si aggiunge dell’albume d’uovo precedentemente sbattuto a parte e si applica questa pasta sulla cicatrice per 20 minuti.

di Laura Seri