Come si riconoscono i nei maligni

 

Come riconoscere i nei sospetti? Così come è importante saper valutare se il nostro seno presenta o meno dei noduli, con la semplice autopalpazione da fare sotto la doccia, anche per quello che riguarda i nei dobbiamo prestare la massima attenzione: quelle che a prima vista potrebbero sembrare delle macchioline innocue, che tutti noi abbiamo, potrebbero nascondere, in realtà, delle insidie, che richiedono l’intervento di un medico specialista. Come si riconoscono i nei potenzialmente pericolosi?

Come riconoscere i nei sospetti
Come riconoscere i nei sospetti

I nei potenzialmente pericolosi e sospetti si riconoscono molto facilmente, perché sono diversi da quelli invece innocui: si presentano con una macchia asimmetrica, con dei bordi irregolari o leggermente sfumati, mentre il loro colore non è omogeneo. I nei maligni non provocano dolore.

E’ bene contattare un dermatologo non solo quando vediamo che i nei hanno i bordi frastagliati, ma anche quando compare una macchia rilevata o una lesione o una porzione leggermente rilevata.

Ricordiamoci che i fattori di rischio sono: avete molti nei, avere una pelle chiara, avere capelli rossi, avere le lentiggini, la famigliarità per un melanoma. Quindi fate molta attenzione e se avete dei dubbi chiedete consiglio al vostro medico curante.

di Redazione