Come staresti con i capelli corti?

 

Altro ennesimo dilemma di fine estate: tagliare o non tagliare i capelli? Siete alla ricerca di novità, compreso il vostro look? Potete iniziare con un nuovo hairstyle, totalmente rinnovato, che vi darà la carica per affrontare un altro autunno.
Mettiamo il caso che abbiate deciso di darci un taglio, rimane l’incognita sul tipo di haircut da fare. Sicuramente avrete già qualche taglio sfoggiato dalla star del momento che vi ha conquistato, lo avete studiato in tutti i particolari e volete solo quello! Per evitare brutte sorprese e vivere al meglio il nuovo look, esiste una piccola regola per far sì che il taglio che avete scelto sia perfetto per il vostro viso.

long_and_short
La regola del 5,5 cm.

La regola del 5,5: provare per credere

Il numero magico è stato scoperto da un mostro sacro dell’hairstyling, John Frieda. Si tratta di misurare la propria mandibola per scoprire se il vostro viso è fatto o meno per un taglio di capelli molto corto. Questa misura è venuta fuori da uno studio accurato delle tipologie di visi. Proprio l’angolo formato dall’osso della mandibola è la chiave per capire se tagliare o no i capelli. Per provare l’efficacia di questa regola, posizionate una matita in orizzontale sotto il mento e una riga in verticale sotto l’orecchio. L’intersezione della matita con la riga è la misura che vi serve; se è inferiore a 5,5 cm un taglio corto fa proprio al caso vostro. Al contrario, sarebbe meglio non fare scelte sbagliate. Ma ognuno è padrone del suo destino…

Nonostante si tratti di un calcolo molto semplice, garantisce il risultato! Perciò armatevi di righello e matita!

audrey-tautou
Corti ma con tante pettinature.

5 regole per scegliere il taglio ideale

Regola 1. Considerate i vostri parametri fisici – altezza, peso, fisico, lunghezza e texture del capello, per intenderci. Vi aiuterà a mettere in evidenza i punti di forza e nascondere le debolezze.

Regola 2. Scegliete un hair stylist con esperienza e bravura. Non mettetevi mai nelle mani di un parrucchiere che non vi conosce e non conosce i vostri gusti, fate prima una ricerca.

Regola 3. Abbiate le idee chiare: la consulenza con l’hair stylist deve avvenire dopo un processo di selezione dei vari tagli ,che voi stesse dovete fare.

Regola 4. Seguite la moda, ma con cautela. Non mettete le tendenze davanti ai vostri gusti, il vostro carattere e il vostro stile farà parte anche del vostro nuovo hairstyle.

Regola 5. Cambiate senza trasformarvi, o meglio non trasformate i vostri capelli in una parrucca! Sì al colore, alle novità, ma affidatevi sempre alle mani di chi queste cose le sa davvero fare.

scarjo
Hairstyle e colore di tendenza.

E quindi come li tagliamo questi capelli?

Il vostro parrucchiere ve lo ha mai chiesto almeno una volta nella vita? Misure magiche a parte, ricordate sempre che la forma del viso è fondamentale per la riuscita di un taglio, specialmente quello corto.

Se avete la fortuna di avere un viso ovale, potete permettervi qualsiasi tipo di taglio, mentre se avete dei lineamenti un po’ più forti come una mandibola squadrata o un viso appuntito evitate i tagli troppo corti. Un viso rotondo ha bisogno di ciuffi lunghi per delinearne i lati.

Scegliete un taglio versatile, poiché avere i capelli corti non significa rinunciare a tante pettinature diverse, anzi! Optate per un taglio che si può girare e asciugare in modi diversi e chiedete consiglio al vostro parrucchiere sulle varie pettinature da poter fare e quali prodotti usare.

taglio
Taglio versatile e bicolor.

Ricordate che tagliare i capelli donerà alle vostre ciocche nuova vita e volume, oltre al nuovo look che vi rigenererà totalmente. I capelli danneggiati verranno tagliati e i capelli sembreranno così più spessi, per non parlare poi del tempo che risparmierete per la piega!

Per quanto bravo possa essere il vostro parrucchiere di fiducia, ricordate che il taglio di capelli non sarà mai identico alla foto che avete scelto come modello. Ognuna di noi ha delle vertigini che muovono i capelli in un verso piuttosto che in un altro, lo spessore del capello cambia da soggetto a soggetto, quindi tutte queste caratteristiche faranno in modo che il taglio sarà più che mai personalizzato.

Allora, capelli lunghi o corti?

di Michela Guida