Come usare il rasoio: le 5 regole fondamentali

 

Ci sono donne che non rinuncerebbero alla ceretta dall’estetista nemmeno per una vincita al Superenalotto. L’idea di perdere poco tempo, sentire meno dolore e non dover fare nulla – se non posizionarsi in modo assurdo di tanto in tanto per permettere una riuscita perfetta – è sicuramente allettante.

ceretta
Ceretta

Ma quante di noi, nella realtà, hanno poi effettivamente il tempo di prendere appuntamento, aspettare che arrivi il giorno indossando jeans e pantaloni anche con 40 gradi all’ombra? Quante di noi si ritrovano in situazioni d’emergenza, con tempi troppo brevi per aspettare? È in questi casi che il nostro migliore amico è solo uno: il rasoio. In fondo radersi è un’attività antichissima: è l’Età del Bronzo che vede nascere, per la prima volta, lame pensate per la rasatura.

Ma ritorniamo al presente: per qualcuna sarà la normalità radersi in doccia o durante un bagno caldo senza fare danni. Beh, beate voi! Noi comuni mortali, invece, abbiamo paura solo a guardare un rasoio perché ci riporta in mente anni di irritazioni, peli incarniti e graffi che nemmeno il gatto feroce del vicino di casa.

Per tutte noi ragazze, però, c’è una soluzione! O, meglio, cinque: ecco le regole d’oro da seguire per una rasatura perfetta che vi farà dimenticare di cerette, appuntamenti dall’estetista e renderà le vostre gambe lisce come non mai!

Seguite la direzione della crescita dei peli sulle zone sensibili

eec9bbe0-bbca-0133-7265-0e438b3b98d1
Attenzione alle zone delicate

Un esempio? L’inguine. Rasare i peli nella direzione opposta alla crescita permette sicuramente una rasatura migliore ed è giusto usare questa tecnica sulle gambe, dove la pelle è più resistente e i peli più spessi. Ma nelle zone delicate è meglio non rischiare. Nel caso delle ascelle, però, i peli crescono i diverse direzioni, quindi rasate l’area da angoli differenti per essere sicure di rimuoverli tutti.

Rasatevi solo dopo la doccia

showering1
Rasatevi dopo la doccia

I peli caldi e bagnati sono tre volte più facili da rimuovere. Per cui restate pure sotto la doccia un po’ di tempo in più, rilassatevi, premiatevi con una bella maschera idratante per i capelli e solo dopo dedicatevi alla rasatura.

Dimenticate il sapone

gelrasatura
Gel satin care di Gillette

Può sembrare un’ottima soluzione usare il sapone o il balsamo per la rasatura al posto di un gel specifico, soprattutto se andate di fretta, ma non lo è. Alcuni di questi prodotti sono creati per lasciare una sorta di patina sulla pelle o sui peli, in modo da renderli più morbidi. Sfortunatamente però, quella stessa patina può rendere la rasatura un incubo e rovinare il rasoio. Scegliete un gel come questo di Gillette, su Amazon.

Alternate gel da rasatura e oli

Sì a gel e creme adatti per la rasatura allora, ma non dimenticate che la pelle ha bisogno anche di estrema idratazione: è consigliabile perciò alternare questi prodotti con degli oli che dalla loro hanno anche un ottimo profumo!

Non usate delle forbici qualunque

shopping
Forbici professionali

Quando vi prendete cura del vostro inguine, non pensate di poter utilizzare qualunque paio di forbici vi capiti davanti. È un’area molto delicata, da trattare con attenzione e non potete di certo farlo con le forbici con cui aprite gli scatoloni! Pensate di investire in un paio di forbici specifiche, come queste di Dr. Slick.

di Melania Rusciano