Come va usata la spazzola per non rovinare i capelli?

Se vogliamo avere una chioma forte e folta, dobbiamo imparare ad usare correttamente anche la spazzola. La maggior parte delle volte esageriamo con l’intensità della spazzolata, finendo per rovinare e spezzare i capelli. La prima cosa che non dobbiamo mai fare è spazzolarli quando sono bagnati, anzi, sarebbe meglio mettere un po’ di balsamo sui capelli inumiditi, senza esagerare per non appesantirli troppo, e poi pettinarli con un pettine a denti larghi per togliere i nodi.

Un pettine a maglie larghe con maschera al miele
Un pettine a maglie larghe con maschera al miele

Con il pettine a denti larghi si possono togliere i nodi anche con i capelli bagnati, con la spazzola no. Se invece avete i capelli ricci, mai usare la spazzola con i capelli asciutti… a parte che la spazzola si incastrerebbe subito. Con i capelli ricci è meglio usare le dita per togliere i nodi, ma quando i capelli sono asciutti.

Se proprio non si può fare a meno di usare la spazzola, meglio usarne di ottima qualità: non danneggiano i capelli e massaggiano anche il cuoio capelluto, cosa che dovrebbe aiutare anche ad aumentare la velocità di crescita dei capelli. Quindi non lesinate sulla qualità della spazzola, meglio spendere qualche euro in più in questo caso.

Se invece volete fare la prova, tentate di sostituire la spazzola con il pettine: permette di togliere i nodi stressando di meno i capelli.

Ricordatevi anche sempre che pettinare in capelli a testa in giù, danneggia e rompe maggiormente i capelli, anche se in effetti questo è uno dei sistemi utilizzati per rendere la chioma più vaporosa e mossa.

Foto: FlickrFlickr

di Laura Seri