Cos’è la dieta del finocchio

Avete mai sentito parlare della dieta del finocchio? Sicuramente stiamo parlando di un ortaggio che ha un contenuto calorico davvero ridottissimo: ogni 100 grammi di finocchio le calorie sono appena 31, davvero pochissime. Per chi segue una dieta ipocalorica è l’alimento ideale, anche come snack da mangiare a metà mattina o a metà pomeriggio. Inoltre non dimentichiamoci che è povero di grassi, ma ricco di fibre, sali minerali, potassio, calcio, fosforo: minerali davvero utili per il nostro benessere. Cosa prevede la dieta del finocchio?

Iniziamo dalle calorie che vanno assunte ogni giorno: la dieta del finocchio ne prevede massimo 1500, non di più. Così riusciremo a perdere dai 3 ai 4 chilogrammi in soli 7 giorni. Davvero perfetto per chi non ha bisogno di perdere troppi chili, ma a poco tempo per ritornare in formissma. Ma è anche ideale per chi ne vuole perdere un po’ di più.

Il finocchio, infatti, è utile per sgonfiare la pancia e togliere i gas intestinali, proprio grazie alle sue proprietà. Il finocchio va assunto in ogni pasto della giornata, a eccezione della colazione: possiamo assumerlo anche sotto forma di tisana ai semi di finocchio, oltre che mangiando l’ortaggio crudo o cotto. Crudo è perfetto anche per lo snack al lavoro!

A una dieta sana e leggera, dobbiamo unire un po’ di attività fisica e ricordarci di bere almeno 1.5 litri di acqua. No al caffè, sì al latte a patto che sia parzialmente scremato. A colazione possiamo mangiare yogurt magri e centrifugati, ma anche caffè d’orzo, mentre pasta e carne sono previsti, a patto di usare condimenti e materie prime light.

Ovviamente frutta e verdura sono da privilegiare, così come il pesce ricco di omega 3, carni magre, latticini scremati e leggeri.

E non dimenticatevi di portare in tavola sempre il finocchio: adesso è quasi stagione!

di Redazione

  • In questo articolo:
  • Diete