Crawling, come tornare in forma imparando a gattonare dai bambini

 

Quando guardiamo un bambino gattonare, vorremmo subito tornare indietro nel tempo, per provare lo stesso entusiasmo dei più piccoli che sembrano divertirsi un mondo a camminare a quattrozampe ovunque capiti loro. Bene, sappiate che se ora deciderete di farlo, magari inseguendo il vostro bebè in giro per casa, non vi prenderanno più per matti, perché dagli States arriva una nuova tendenza del fitness: il crawling, che letteralmente significa gattonare. Ma come si torna in forma gattonando?

Gattonare è bello
Gattonare è bello

La tecnica di allenamento ci consente non solo di mantenerci in forma, ma anche di ritrovare la forza dei nostri muscoli e ridurre lo stress, tornando alle origini. Ideata dal team di professional trainer Original Strength, è una tecnica in grado di rinvigorire il corpo: l’esercizio fisico si basa proprio sulla camminata a gattoni dei neonati che ancora non sanno camminare su due piedi.

Tim Anderson, cofondatore di Original Strength e autore del libro “Crawling like an adult”, spiega:

Il nostro obiettivo è incoraggiare le persone a superare i propri limiti, che siano fisici, mentali, o legati all’età anagrafica. Vogliamo trasmettere un senso di libertà tramite il movimento. E per quanto possa sembrare strano, o divertente anche, il crawling è un modo per recuperare l’elasticità che avevamo da bambini: aiuta il nostro corpo a divenire più forte e flessibile, e a goderci l’attività fisica senza più dover pensare a fatica o muscoli doloranti“.

E allora, cosa aspettiamo, tutti a gattonare!

di Redazione