Dieta, una pausa può aiutare a perdere peso

Chi inizia una dieta, per perdere peso e tornare in forma e in salute, sa bene quanto sia difficile continuare il regime dietetico scelto per noi dal nutrizionista o dal dietologo (mai ricorrere al fai da te, mi raccomando). La tentazione di prendersi una pausa dalla dieta, più o meno lunga, si fa sempre più forte man mano che si va avanti con il regime ristretto che ci siamo imposti di seguire. Ma lo sapevate che una pausa dalla dieta può fare molto bene se stiamo cercando di perdere peso? Che bella notizia!

Uno studio condotto da un team di esperti dell’Università della Tasmania, in Australia, e pubblicata sulla rivista International Journal for Obesity, infatti, ha svelato che la dieta “intermittente”, che prevede qualche periodo di pausa senza strafare, ma comunque concedendo più libertà, funziona meglio dei regimi dietetici che invece non prevedono stop.

La ricerca, denominata Matador (Minimising Adaptive Thermogenesis And Deactivating Obesity Rebound), voleva confrontare gli effetti di una dieta continuativa con quelli di una dieta intermittente, analizzando i dati di 51 uomini obesi sottoposti a dieta per 16 settimane.

Casualmente sono stati assegnati un regime dietetico da seguire senza intervalli e un altro da seguire per 2 settimane con uno stop di altre 2, continuando un ciclo così composto per 30 settimane in tutto.

I partecipanti al regime dietetico intermittente non solo hanno perso più peso, ma ne hanno guadagnato anche meno alla fine dell’esperimento, mantenendo una perdita media di 8 chili in più rispetto a chi non aveva mai fatto pause dalla dieta, anche a distanza di sei mesi dalla fine.

Secondo gli esperti le pause sarebbero in grado di riattivare il metabolismo, permettendo all’organismo di non frenare la perdita di peso e di non riprendere tutti i chili persi una volta finita la dieta. Quindi ben vengano delle pause fisse durante la dieta, a patto di non esagerare, però!

di Redazione

  • In questo articolo:
  • Diete