Dimagrisci con l’alga Kombu

 

Avete mai provato a utilizzare le alghe in cucina? È arrivato il momento di farlo, ma con le dovute attenzioni.
Le alghe in generale sono ricche di fibre, di vitamine e di minerali e, se assunte nelle giuste dosi, possono dare ottimi risultati in termini di perdita di peso perché attivano il metabolismo, aumentano il senso di sazietà e migliorano la digestione e la motilità intestinale.

alga kombu
Le alghe sono ricche di fibre, vitamine e sali minerali

Oggi vi parlerò in particolare dell’alga Kombu, delle sue proprietà benefiche e di come assumerla all’interno di una dieta dimagrante.

Proprietà

Essendo un prodotto del mare, l’alga Kombu è ricca di iodio e allo stesso tempo è povera di sodio.
Ciò significa che gli effetti benefici per l’organismo sono moltissimi:

– disintossica l’organismo
– rafforza il sistema immunitario
– riduce il gonfiore intestinale
– migliora la digestione e le funzioni intestinali
– favorisce la circolazione
– stimola il metabolismo.

Dove acquistarla

In Italia l’Alga Kombu si può acquistare nei negozi di alimentazione biologica, specificatamente macrobiotica o negli shop etnici. Come le altre alghe viene venduta secca in varie forme: strisce, fiocchi, polvere e compresse (queste ultime usate come integratori). Prima di usarla è necessario tenerla a bagno per alcuni minuti in modo che riprenda il suo aspetto originario.

In cucina

In cucina,  potete utilizzare l’alga Kombu per insaporire zuppe di legumi, minestroni, brodi e risotti. Un pezzetto di alga kombu, lungo non più di 3 centimetri, può essere aggiunto per insaporire minestre e zuppe o anche altre pietanze, come verdure stufate, conferendo un sapore dolciastro. Messa in ammollo e poi cotta un pochino in acqua, può essere utilizzata anche per preparare delicati brodi vegetali.
Questa alga essiccata può anche essere sgranocchiata come spuntino.

zuppa alga kombu
L’alga kombu viene utilizzata per insaporire zuppe

 

Dieta settimanale con l’alga Kombu

In questo schema dietetico potete scegliere dove inserire un pezzetto di alga kombu all’interno delle proposte che vi ho dato: aggiungete un pezzetto di circa 3 cm di alga,  pari a 1 grammo di prodotto, scegliendo tra il minestrone, il passato di verdure, il brodo o la zuppa di legumi. Potete scegliere una sola pietanza e un solo giorno in cui inserire l’alga.

Non è possibile superare la dose di 1 grammo a settimana. 

LUNEDI

Pranzo
– Passato di verdure
– Merluzzo o sogliola al limone
Cena
– Petto di pollo alla piastra con contorno di stagione

MARTEDI

Pranzo
– Vellutata di porri o zucchine
–  2 uova sode con insalata
Cena
– Polpette di tacchino con spinaci lessi

MERCOLEDI

Pranzo
– Brodo vegetale senza dado (con pomodoro, spinaci o bietole, sedano, cipolla, ½ carota)
– Formaggi magri: 200g linea o yocca o 130g ricotta
Cena
– Spigola od orata al forno con patate lesse

GIOVEDI

Pranzo
– Zuppa di legumi (lenticchie, fagioli o ceci)
– Contorno di verdure di stagione
Cena
– 1 filetto alla griglia (150 gr.)
– Contorno di peroni all’insalata

VENERDI

Pranzo
– Minestrone completo
– 150 gr. di fesa di tacchino
Cena
– Polpo, calamari o tonno alla piastra
– Melanzane alla griglia

SABATO

Pranzo
– Risotto alla milanese
– Zucchine bollite o grigliate
Cena
– Carne di manzo alla griglia
– Verdure miste grigliate

DOMENICA

Pranzo
– Pasta  70g condita normalmente
– Contorno di verdure a scelta
Cena
– Passato di verdure
– Spezzatino di pollo o tacchino con aromi

Controindicazioni

L’alga kombu ad alti dosaggi può causare tachicardia, insonnia, ipertensione e disfunzioni alla tiroide.
Se non si gode di un buono stato di salute o in caso di gravidanza o allattamento, l’utilizzo dell’alga è assolutamente sconsigliato.

di Eliana Avolio