DIY: come creare salviette struccanti fai-da-te

 

Con l’arrivo dell’estate la pelle ha bisogno di qualche attenzione in più e usare prodotti naturali e di qualità nella routine della skincare di certo aiuta a mantenere la pelle pulita e idratata.
Quando si parla di salviette struccanti i pori della pelle subiscono un improvviso restringimento di dolore, si sa infatti che come prodotto per la cura della pelle non siano tra i migliori, spesso con formulazioni alcoliche o con siliconi che possono irritare la pelle (nel primo caso) e creare un film che occlude i pori (nel secondo caso).

beautiful faces
Skincare

Ecco un tutorial davvero semplice e altrettanto utile per realizzare delle salviette struccanti fai da te con ingredienti naturali e dei dischetti di cotone da usare come pad per rimuovere ogni impurità di trucco. Il valore aggiunto di queste salviette struccanti fai da te è che potete personalizzare il detergente in base al vostro tipo di pelle, con ingredienti naturali che aiutano a far respirare la pelle e idratarla. Adesso vediamo la realizzazione base a cui poi aggiungere ingredienti dedicati per la pulizia della pelle grassa, pelle secca e pelle sensibile.

L’occorrente

Acqua di amamelide (ca. 100 ml)
Olio di jojoba (o mandorle) (ca. 100 ml)
Acqua (meglio se denaturalizzata, ca. una tazza)
Dischetti di cotone
Vaso in vetro per conserve

diy salviette cola
Diy Salviette struccanti

La preparazione è davvero semplice: in una brocca mescolare l’olio di jojoba, l’acqua di amamelide e la tazza di acqua naturale, del rubinetto o se l’avete denaturalizzata meglio (è priva di calcare). L’olio di jojoba aiuta a normalizzare la produzione di sebo, per cui si adatta ad ogni tipo di pelle e contiene vitamina E utile a lenire e proteggere la pelle, mentre l’acqua di amamelide ha proprietà decongestionanti e antinfiammatorie. L’olio di mandorle è una buona alternativa all’olio di jojoba, meno prezioso come proprietà e più economico, ma di sicuro adatto a tutti i tipi di pelle.

Una volta mescolati i liquidi diamo una bella mescolata al composto con un cucchiaio e versiamone un po’ all’interno del vaso da conserva, aggiungiamo qualche dischetto di cotone in modo che si imbeva del liquido detergente da noi preparato e versiamone sopra dell’altro, aggiungendo altri dischetti di cotone e ripetendo l’operazione fino al riempimento del barattolo.

Chiudiamo ermeticamente pressando bene i dischetti di cotone et voilà, ecco il nostro nuovo miglior amico al rientro da una serata in discoteca: addio salviette struccanti di produzione industriale che lasciano la pelle come un panno vetri, benvenuti dischetti di cotone detergente fai-da-te!

Ora qualche accorgimento per i diversi tipi di pelle:

pelle grassa: aggiungere al composto sopra 10 gocce di olio essenziale di tea tree oil (olio di melaleuca) dalle proprietà antibatteriche, cicatrizzanti, antimicotiche e antiodoranti.

pelle secca: aggiungere al composto sopra 10 gocce di olio essenziale di ylang-ylang dalle proprietà nutritive e sebo-normalizzanti.

pelle sensibile: aggiungere al composto sopra 10 gocce di olio essenziale di camomilla dalle proprietà anti-infiammatorie.

Via Elle.com

Foto credits:  Katie Friedman

di Ilaria Danesi