E’ vero che i capelli vanno tagliati una volta al mese?

 

Avrete sentito dire che per mantenere i capelli belli e senza  doppie punte, si dovrebbe andare almeno una volta al mese dal parrucchiere per un taglio. Nei fatti, però, non esiste una tempistica giusta poichè tagliare i capelli dipende dal tipo di taglio,  dalla lunghezza dei capelli, dal desiderio di aggiornamento, dalla dose di noia che la forma della propria testa produce, della necessità di massima praticità.

In media, sia che iper il taglio corto, medio o medio-lungo, il periodo perfetto per aggiornarlo è tra le sei e le otto settimane. Questo perché il capello dopo quel tempo inizia a sfaldarsi nelle lunghezze, assottigliandosi. Se proprio vogliamo essere più precise, ecco le tempistiche per ogni tipologia di lunghezza.

Capelli
Quando tagliare i capelli?

Capelli corti

Il tempo ideale è una volta al mese. Se il taglio è  strutturato – tipo un carré – meglio una volta ogni tre settimane.

Capelli medio-lunghi

Se la chioma è sana e non presenta particolari criticitàproblemi – disidratazione o secchezza – l’aggiornamento può avvenire anche ogni tre o quattro volte l’anno.

capelli-lunghi
Ogni quanto tagliare i capelli

Capelli lunghi

Quando i capelli sono lunghi, hanno bisogno di un maggior trattamento. Un aggiornamento delle lunghezze, anche due volte l’anno, è consigliabile.

di Marianna Feo