Fino a 6mila euro per un chilo di capelli: le aziende che li comprano

Quando andiamo dal parrucchiere e decidiamo di tagliare i capelli, meglio non buttare via la chioma che abbiamo tolto dalla nostra testa, perché potrebbe valere una fortuna. Ci sono aziende, infatti, che li acquistano: un chilo di capelli può valere fino a 6mila euro. Si tratta di ditte che producono parrucche ed extension e che sono alla ricerca di capelli veri. Maggiore è la lunghezza e più chiari sono i capelli e più alte sono le possibilità di guadagno.

Quanto valgono i capelli tagliati?

Su internet i capelli veri sono ricercatissimi e ci sono anche persone che ne hanno fatto un business. Roberto Paglialunga, terza generazione di parruccai, ad AdnKronos spiega:

I capelli hanno un costo che varia da 100 euro a 6mila euro al chilo. Più sono lunghi più sono contesi, chiari o bianchi sono i più ricercati poiché rari rispetto a quelli scuri. Anche la provenienza fa la differenza: quelli orientali costano meno visto che sono più reperibili, ben comprati quelli dell’Est Europa meno ‘rovinati’ tra gli europei, buoni alcuni ceppi sudamericani“.

Un chilo di capelli chiari, lisci e lunghi 50 centimetri, di ottima qualità, possono essere pagati fino a 2mila euro, più corti possono avere un prezzo di 450 euro. I prezzi variano molto anche a seconda della “salute del capello”.

I capelli trattati con prodotti chimici, come le tinture, valgono davvero poco: le extension consentono criteri di selezioni meno rigidi, rispetto alle caratteristiche per una parrucca di qualità da usare nel cinema o in teatro, ma il prezzo si arresta a un centinaio di euro“.

Pensiamoci la prossima volta che andremo a farci tagliare i capelli…