Gambe gonfie e ritenzione idrica, cosa fare

Gambe gonfie e ritenzione idrica, due disturbi che colpiscono molte donne e che sono difficili da mandar via. Le cause di entrambi i disturbi possono essere diversi: se la ritenzione idrica si può presentare in diverse parti del corpo, le gambe spesso sono colpite da gonfiori, edemi, senso di pesantezza, dolore. Le gambe gonfie possono manifestarsi perché siamo state troppo tempo in piedi o troppo tempo sedute, perché abbiamo problemi alla circolazione del sangue, ma anche per un ristagno di liquidi che non fa bene al nostro organismo.

Le gambe gonfie si presentano con diversi disturbi che possono compromettere non solo la bellezza del nostro corpo, ma anche la sua salute. Non è solo una questione estetica, infatti: se le gambe tendono a gonfiarsi, a fine giornata o dopo un giorno trascorso al lavoro, dobbiamo cominciare a rivedere le nostre abitudini, sia intese come alimentazione sia come comportamenti da mettere in atto.

La ritenzione idrica, quella che fa comparire la tanto odiata cellulite, causa anche problemi: i ristagni di liquidi, infatti, possono mettere a dura prova la salute del nostro sistema circolatorio. Per fortuna sono molti i rimedi che possiamo mettere in atto per cercare di stare meglio, fermo restando che dovremmo sempre parlarne con il nostro medico curante, per scongiurare disturbi ben più gravi e insidiosi.

Sicuramente per dare sollievo alle gambe gonfie e risolvere anche i problemi di cellulite, dei massaggi drenanti sono quello che ci vuole, per riattivare la circolazione e tonificare i tessuti. Possiamo farli a casa, usando anche degli oli essenziali, oppure recarci presso un centro specializzato che saprà prendersi cura di noi.

Esistono delel creme ideali per poterci prendere cura delle nostre gambe, senza dimenticare anche rimedi naturali come la betulla, l’ananas, lo zenzero, anche sotto forma di integratori o di tisane, che possiamo prendere ogni giorno.

Facciamo anche attività fisica e mangiamo i cibi che favoriscono la diurei, come le proteine magre di pollo, pesce, legumi e uova, frutta e verdura colorate, tè verde, mandorle, noci, cereali integrali.

di Redazione