I 10 comandamenti per chi si espone al sole

 

Prendere il sole fa bene: passare anche solo pochi minuti sdraiati al sole ricarica le energie e porta uno stato di benessere generale.
È importante, però, quando ci si espone, tenere a mente una serie di cose che non vanno mai sottovalutate:

come-proteggersi-dal-sole-abbronzandosi-concita-parrucchieri
Esporsi al sole

1. All’inizio della vacanza l’esposizione al sole deve essere molto limitata e aumentata gradualmente nei giorni successivi.
2. Scegliere un protettivo solare in base al proprio fototipo e in base al tempo che si trascorrerà al sole.
3. Il fattore di protezione indica quante volte è possibile moltiplicare il tempo trascorso al sole prima che la pelle si scotti.
4. Il protettivo solare va applicato almeno mezz’ora prima di esporsi al sole per consentire ai principi attivi di penetrare lo strato più superficiale della pelle.
5. Quando si sta al sole non utilizzare profumi o prodotti per il trucco: potrebbero lasciare macchie antiestetiche sulla pelle o scatenare reazioni allergiche.
6. Non è vero che più si sta al sole e più ci si abbronza.
7. Non usare ritrovati casalinghi privi di filtri UV come birra, caffè, succhi di carote, infusi di foglie di fico, emulsioni di olio e limone, creme a base di essenza di bergamotto per migliorare l’abbronzatura.
8. I bambini vanno protetti nei confronti delle scottature solari: fino a sei mesi vanno sempre tenuti all’ombra e quando sono più grandi non devono stare al sole nelle ore più calde, vanno protetti con fattori di protezione elevati, rinnovando spesso l’applicazione.
9. Particolare attenzione devono porre le donne in gravidanza: il sole può infatti portare a un peggioramento delle macchie scure che spesso compaiono naturalmente soprattutto sul volto (zigomi, labbro superiore, fronte), fino a renderle indelebili.
10. Dopo l’esposizione al sole la pelle deve essere idratata perché si mantenga elastica. 

di Eliana Avolio