I colori più a rischio allergie nei make up

I prodotti cosmetici sono una parte integrante della nostra routine quotidiana, ma siamo sicure di sapere cosa applichiamo realmente sul viso?
Sebbene i cosmetici contribuiscano a dare una marcia in più al nostro aspetto esteriore, possono causare irritazioni cutanee o reazioni allergiche, dovute ad alcuni ingredienti impiegati in essi, come conservanti o i pigmenti, sopratutto i colori del make up sono a rischio allergie. Per esempio il blu cobalto, che non a caso porta il nome di un metallo, così come il nero carbonio. Senza generalizzare, basta farci attenzione, conoscere la propria pelle, ma soprattutto i cosmetici che si scelgono.

I colori più a rischio allergie nei make up

La premessa è indispensabile! Ma ci sono alcuni pigmenti che per loro natura contengono una percentuale più alta di metalli pesanti allergizzanti rispetto ad altri e conoscerli può aiutare ad avere più attenzioni nella scelta di matite, eyeliner, ombretti e mascara.

yves rocheCollage
Palette 5 ombretti, nuancier viso, smalti brillanti, rossetti, mascara vertige e matitoni glossy di Yves Rocher

Il blu cobalto prende il nome dall’omonimo cobalto, responsabile del suo colore, l’ossido di cromo è un composto chimico usato prevalentemente come pigmento verde, mentre il nero di carbonio o carbon black è un un pigmento, prodotto dalla combustione incompleta di prodotti petroliferi pesanti e al momento è al vaglio della comunità scientifica che sta esaminando i suoi dati tossicologici, come spiegano i responsabili di una nota marca di prodotti per la pelle.

bnikeCollage
Mascara effetto ciglia finte, rossetto brillante dalla texture cremosa, blush compatto illuminante, palette 12 ombretti in edizione limitata e matite ricche di cere e olii di origine naturale della linea Defence Color di BioNike

Non si possono prevedere le singole reazioni allergiche e non si possono eliminare completamente i metalli dal make-up, sennò non si otterrebbero i diversi colori degli ombretti o delle matite, ma alcune case cosmetiche, come per esempio la BioNike o la Yves Rocher, sono riuscite ad eliminare il carbon black nei loro prodotto e a ridurre la percentuale di Nickel fino a dieci volte rispetto alla quantità soglia in grado di scatenare reazioni.

dddddCollage
Mascara, fondotinta minerale e matita occhi Neve Cosmetics, ombretti, eyeliner e lucidalabbra Young Blood Mineral Cosmetics

Il risultato sono delle linee di make up che rispettano anche le pelli più sensibili grazie a formule ad alta tollerabilità e sicurezza.

Fonti foto: siti ufficiali, bulkbuyminerals.com

di Angelica Giannini