I segreti per una chioma degna di Raperonzolo

I capelli non sentiranno freddo ma subiscono quanto noi le temperature sotto lo zero, è un dato di fatto.
Se (come me) vi siete rese conto che è giunto il momento di provvedere ad una terapia d’urto per le vostre chiome inaridite, armatevi di tempo e pazienza e seguite le nostre tips.
Garantiamo un risultato che –Raperonzolo spostati!

• Evitate i solfati

Laurilsolfato di sodio (sodium lauryl sulphate) è un tensioattivo che ritrovate spessissimo nella lista dell’inci, nonché il responsabile della formazione di schiuma, la stessa che ci fa sentire di detergere a fondo il cuoio capelluto.
L’effetto più frequente: la perdita di lucentezza e tono dei capelli, quello più odiato la secchezza, esasperata alle punte.

• La luminosità non dipende dalla luna piena

luminosità
I capelli lisci riflettono più degli altri la luminosità per via della compattezza delle cuticole

I capelli luminosi non sono nient’altro che capelli sani che riflettono la luce. Tanto più splendenti quanto il riflesso del proprio stato di salute.
Capelli trattati chimicamente e/o danneggiati mostrano una superficie più ruvida, le cuticole appaiono sollevate, di conseguenza non riflettono bene la luce.
Stesso discorso per chi è avvilito da doppie punte per cui, se volete una chioma luminosa, andate più spesso dal parrucchiere a spuntare le doppie punte e teneteli in ordine.

• L’asciugatura ha la sua importanza

Anche l’asciugatura ha il suo peso specifico nella nostra beauty routine.
Tamponate i capelli (e no, non ho detto frizionate)con un panno di microfibra (evitate i normali asciugamano di spugna che lasciano residui invisibili di fibra che rendono crespi i capelli), sarebbe preferibile lasciarli asciugare per un buon 80% naturalmente, ma comprendiamo bene che le temperature non lo consentono, quindi eliminate l’eccesso di acqua con il phon, tenendolo ad una distanza di 20 cm circa.
Prima di procedere con l’abituale piega pettinate i capelli con un pettine a denti larghi, ottimo per districarli, e infine applicate un termoprotettore che li protegga da uno shock termico, specie se utilizzate piastre!

• Impacco idratante all’amido di mais

Prendete l’abitudine di fare questo impacco prima di ogni shampoo: in un pentolino mettete 200ml di acqua e due cucchiai pieni di amido di mais e giratelo per circa dieci minuti, fino a che il composto non diventerà denso. Una volta ottenuta la consistenza desiderata aggiungete il miele (1,2 cucchiaini) e gel d’aloe (un cucchiaio) se ne avete in casa (altrimenti va bene anche senza).
L’amido di mais, comunemente noto in cucina, non solo è economico ma presenta proprietà emollienti, assorbenti e detergenti, mentre miele e aloe profondamente idratanti.

• Amla una panacea d’idratazione

amla
L’amla protegge il colore dei capelli e ne evita l’ossidazione

L’amla è una pianta antichissima, addirittura secondo la tradizione indiana il primo albero esistente nell’universo.
I suoi frutti vengono da sempre impiegati dalla medicina ayurvedica, per via dei suoi ricchi principi attivi: vitamina C, bioflavonoidi, saponini e tannini.
Sul cuoio capelluto aumenta la resistenza dei follicoli piliferi, contrastando la caduta dei capelli, stimolandone la crescita, conferendo volume e lucentezza.
Se vi sembra poco sappiate che purifica il cuoio capelluto, regola la produzione di sebo e previene l’ingrimento dei capelli.
Dopo lo shampoo, al posto del balsamo, applicate il composto di uno/due cucchiaini di amla mescolata ad acqua calda, direttamente sui capelli umidi e lasciando agire per 10-15 minuti, vi ritroverete capelli morbidi come la seta!

• Fai una buona piega una volta per tutte

Esattamente, avete capito bene: farne una, bene, e godere dei benefici fino al prossimo shampoo.
Disciplinate la vostra chioma con semi di lino per evitare ciocche elettrizzate e usate sempre un termoprotettore, specie se usate la piastra. Così facendo eviterete di stressare ulteriormente, con spazzole e phon, i capelli già costretti in cappellini e sciarpe.

• Gel d’aloe ogni giorno

No, non ce l’ha prescritto il medico, ma l’hairstylist!
Spruzzate ogni giorno sulle lunghezze un prodotto idratante che nutra e protegga il capello, senza ungerlo.
Quale? Cosa meglio dell’aloe? Ha una consistenza liquida, asciuga subito, oltre ad idratare i capelli ne favorisce la crescita!

 

di marilu.briguglio