Idratazione spray: i prodotti che possono aiutarci durante il giorno

 

L’idratazione del viso è l’unico vero elisir di bellezza che abbiamo a disposizione. Questa è la realtà dei fatti, anche se spesso lo dimentichiamo o siamo convinte che sia sufficiente una buona crema. Le creme sono importanti, ma non sono l’unica arma che abbiamo a disposizione. Inoltre, non possiamo usarne in quantità industriali o si rischia di appesantire troppo la cute. Molto meglio, durante la giornata, spruzzare un po’ di acqua termale o una spray viso idratante.
L’acqua termale, grazie alle sue preziose proprietà, è in grado di rinfrescare, lenire e idratare anche la pelle del viso più delicata. Si usa quando fa caldo per combattere l’afa, ma si usa anche in autunno e inverno se si passano tante ore al chiuso, esposti alla terribile luce artificiale delle lampade o a riscaldamenti che tendono a seccare moltissimo la pelle. Gli spray viso idratanti, soprattutto se arricchiti con estratti floreali, sono perfetti al posto del tonico e donano in qualsiasi momento un tocco di freschezza.

Quando si possono usare gli spray idratanti?

Idratazione spray per il viso

Abbiamo già fatto chiarezza sulla funzione. Molte ragazze si staranno però chiedendo quando tirare fuori dalla borsa o dal cassetto il proprio cosmetico e spruzzarlo. Non dovete temere gaffe o situazioni imbarazzanti. Ecco magari non fatelo durante una riunione di lavoro o durante la discussione della tesi.

Mentre lavorate

ufficio
Si usa anche in ufficio

Siete sedute alla scrivania, magari tra una lampada da tavola e il pc che emanano luci e calore, il riscaldamento della stanza è forte e sentite la cute che tira. Benissimo, spruzzate un po’ di acqua termale e poi magari tamponate con una velina o un dischetto. Questo secondo gesto è importante perché non dovete far sciogliere la base del trucco. Non è un gioco al metto e rimetto. Anzi, gli spray termali se usati correttamente servo anche a fissare il make up (meglio della cipria).

Prima di addormentarsi

Vi siete struccate, avete messo la crema e ora siete pronti per andare a nanna. Il riscaldamento secca l’aria e di conseguenza anche la vostra cute. Non ci sono problemi, è tutto normale. I consigli sono due: accedente un deumidificatore, che aiuterà anche le vostre vie respiratorie, e ogni tanto spruzzate un po’ di acqua termale. Potete applicarla sul viso ma nulla vi vieta di metterla sul resto del corpo (soprattutto le zone che tendono a seccare di più: decolleté, gomiti, caviglie e ginocchia). Ripetete l’operazione quando vi svegliate.

E tutte le volte che vi ricordate

spray
Spruzzate il viso in ogni momento della giornata

Il consiglio è quello di tenere uno spray, magari piccolo, in borsetta. Potete usarlo sempre. Spesso sono comodi anche per contrastare una situazione stressante. Abbiamo detto che inumidirsi durante una riunione di lavoro non è educato, ma se siete molto tese, magari state sudando, potreste prima di affrontare il colloquio (bastano 5 minuti) passare un po’ d’acqua sul viso, almeno per eliminare quel colorito paonazzo. Guardate il doppio lato positivo: vi sentirete meglio e salverete il trucco, cosa che non è possibile lavandosi la faccia.

Durante i viaggi

principi-attivi
Ideale nei viaggi

Questi spray sono particolarmente indicati se viaggiate molto, che sia in macchina, in volo o in treno. I riscaldamenti dei mezzi e l’aria condizionata sono davvero dei killer per la cute e uno po’ di acqua termale ci può aiutare ad arrivare a destinazione in uno stato migliore.

Quali sono i principi attivi più efficaci?

acqua-viso
Come scegliere lo spray

Le acque termali arricchite con oli essenziali o estratti vegetali sono doppiamente comode e funzionali. Per esempio, l’aloe vera lenisce e calma soprattutto se soffrite di irritazioni o screpolature, l’olio essenziale di lavanda può essere d’aiuto se siete molto stanche e faticate a rilassarvi (magari avete avuto una giornata pesante o siete reduci da un allenamento intensivo in palestra). Ottimo, se volete combattere l’invecchiamento un’acqua arricchita con vitamina E, mentre l’acqua di cocco è indicata per disintossicare la cute, soprattutto se la esponete molto a smog o a sostanze inquinanti.

Quali sono gli spray migliori?

Ci sono numerose marche e ovviamente i cosmetici possono avere prezzi molto diversi: variano mediamente tra i 5 e i 60 euro. C’è quindi un ampio margine di scelta.

La più nota è l’Acqua termale di Avène adatta per tutte le pelli sensibili.

Ottima anche Uriage Eau Thermale d’Uriage, un’acqua di tipo isotonica che rispetta il volume e le dimensioni delle cellule dell’epidermide non alterandone il contenuto.

Chi ama gli estratti naturali deve provare Aveda Botanical Kinetics Toning Mist arricchito con quercia bianca, amamelide e menta peperita: offre una delicata azione astringente e sebo riequilibrante.

Molto chic Benefit Ultra Radiance Facial Re Hydrating Mist, il complesso tri-radiance che offre freschezza immediata e idratazione duratura.

Un altro punto di riferimento in questo settore è Brumisateur Facial Spray di Evian, ideale per la pulizia della pelle, anche quella dei neonati. La purezza dell’acqua, con proprietà lenitive e addolcenti, protegge la pelle da arrossamenti, eritemi, dopo la depilazione o la rasatura. Utile anche per fissare il trucco.

 

Foto | Daily Vanity; gcastd; Harper and Harley;

di Mariposa