Il metodo della dieta Adamski

 

Questa dieta è stata elaborata da Frank Laporte-Adamski. Si tratta di un “metodo alimentare” da seguire per il benessere dell’intestino, da cui dipenderebbe molto della nostra salute. Molti disturbi sarebbero infatti causati da un cattivo funzionamento di questo  organo, come l’obesità, il mal di schiena e lo stress.

Stando alla dieta Adamski, dovremmo evitare di associare cibi veloci da digerire acidi e lenti non acidi. Si tratta infatti dell’errore più dannoso poichè innesca un meccanismo di fermentazione, con gonfiori e gas che rallentano la digestione.

Dieta
Dieta Adamski

Ecco dunque che dovremmo evitare frutta o yogurt durante i pasti,  marmellate o succhi di frutta a colazione, Non dovremmo nemmeno consumare salsa di pomodoro sulla pasta o il succo di limone sul pesce. No alla pizza, alle torte o ai gelati alla frutta.

Si dovrebbe mangiare la frutta solo il pomeriggio, quando l’organismo riesce a digerirla nel migliore dei modi senza fermentare troppo, e consumare molto olio e fibre.  L’intestino è molto lungo per cui deve essere ben lubrificato per il suo corretto funzionamento.

Non si dovrebbero mangiare più di due proteine diverse a pasto e non fare più di due pasti al giorno a base proteica – ad eccezione di coloro che svolgono un lavoro manuale o un’intensa attività fisica. Infine, preferire sempre i prodotti a km 0 e di stagione.

di Marianna Feo